Mare agitato, velista cade da barca e annega

(ANSA) – LERICI (LA SPEZIA), 17 APR – Un velista italiano di 58 anni è annegato al largo di Lerici dopo essere caduto dalla barca investita da una grande onda, generata dal mare agitato e dal forte vento. L’uomo non indossava il giubbotto salvagente. I compagni che erano con lui sulla barca a vela gli hanno gettato un salvagente anulare ma nonostante questo, l’uomo è annegato. Le avverse condizioni meteo hanno reso difficile anche il recupero del cadavere, tanto che la Capitaneria di porto, avvertita dagli amici della vittima e arrivata sul posto con una motovedetta, ha chiesto aiuto ai vigili del fuoco, sopraggiunti con un gommone. L’incidente è avvenuto intorno alle 13. Quando sono arrivati i soccorsi il velista era già morto. Il corpo è stato recuperato dai vigili del fuoco e trasportato all’obitorio della Spezia, dove è a disposizione dell’autorità giudiziaria. Per ricostruire esattamente la dinamica dell’incidente, gli uomini della Capitaneria di porto hanno ascoltato i testimoni.

Condividi: