Vigile accusato omicidio,pm Milano chiede condanna a 16 anni

(ANSA) – MILANO, 18 APR – Il pm di Milano Maurizio Ascione ha chiesto una condanna a 16 anni di carcere per Salvatore Empoli, l’agente della polizia locale di Segrate (Milano) accusato di aver ucciso a colpi di pistola il litografo Gianfranco Ambrosoni la sera del 30 ottobre scorso, a Bussero, nell’hinterland milanese. La sentenza nel processo con rito abbreviato davanti al gup Elisabetta Meyer è prevista per venerdì prossimo. Da quanto si è saputo, nel processo a porte chiuse e che prevede lo sconto di un terzo sulla pena, la difesa dell’imputato ha chiesto la riqualificazione dell’imputazione di omicidio volontario in omicidio colposo con eccesso colposo in legittima difesa. Il pm, invece, ha chiesto che non venga concessa alcuna attenuante all’ex vigile, mentre i legali di parte civile, che rappresentano i familiari della vittima, hanno evidenziato che dopo il processo dovrà essere approfondito il fatto che Empoli detenesse per servizio una pistola, malgrado fosse un soggetto che abusava di alcol e consumava droghe.

Condividi: