25 Aprile: Pisapia, senza partigiani non ci sarebbe festa

(ANSA) – MILANO, 20 APR – Senza i partigiani che hanno combattuto per la libertà “non sarebbe possibile nessuna manifestazione”: il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha commentato la notizia che a Corsico il Comune ha organizzato le celebrazioni lasciando fuori l’Anpi. Adesso molti di quei combattenti sono morti ma hanno passato, proprio attraverso l’associazione, il testimone “a tanti giovani che hanno ricevuto l’insegnamento” da chi ha riportato la libertà e la democrazia. Un insegnamento “fondamentale – ha aggiunto – perché non siano calpestate”. Non far parlare l’Anpi alle celebrazioni del 25 aprile come vorrebbe fare il comune milanese di Corsico è “una cosa improponibile e impressionante”. Ne è convinto il presidente dell’associazione nazionale partigiani Carlo Smuraglia. “Spero che ci ripensino perché mi sembra talmente grossa – ha aggiunto -. Io sono stato eletto senatore in quelle zone e non credo che la gente sarà d’accordo. Siamo in una fase di decadenza in cui accadono le cose più impensabili”.

Condividi: