Calcio: Juve, Allegri “chiedo troppo, ma bravi miei ragazzi”

(ANSA) – ROMA, 20 APR – “In questi momenti ogni minimo errore si può pagare a caro prezzo, è per questo che mi sono arrabbiato spesso. Dopo il 2-0 abbiamo abbassato la pressione, ma in generale i ragazzi sono stati bravi, il processo di miglioramento sta continuando”. Massimiliano Allegri commenta così il 3-0 alla Lazio che avvicina ancora di più la sua Juve allo scudetto. “Era una partita a rischio – dice il tecnico bianconero -, contro una Lazio che arrivava da un buon momento: l’abbiamo interpretata bene. Devo portare i ragazzi a un livello tale che non ci sia più bisogno dell’allenatore che li stimola: a volte chiedo troppo, ma chiedo quello che questi ragazzi possono fare. Per la 9/a volta non abbiamo preso gol in casa e questo è molto importante. La crescita vertiginosa di Dybala me l’aspettavo: basta guardarlo negli occhi per capire che ha grandi obiettivi e voglia. Se ho paura di perderlo in estate? Sarebbe importante proseguire con questo gruppo, e anche migliorarlo, per fare una grande stagione e una grande Champions”.

Condividi: