Turchia: Corte suprema annulla condanne per golpe Ergenekon

(ANSAmed) – ISTANBUL, 21 APR – La Suprema Corte d’appello turca ha annullato le sentenze di condanna di decine di persone – tra cui diversi alti ufficiali dell’esercito – nel processo sulla presunta organizzazione golpista Ergenekon. I giudici hanno stabilito l’assenza di prove certe dell’esistenza di una struttura eversiva e dichiarato inutilizzabili diverse intercettazioni e testimonianze acquisite illegalmente. Il caso della cosiddetta ‘Gladio turca’ aveva portato alla sbarra centinaia di sospetti, accusati di aver complottato per rovesciare il governo allora guidato da Recep Tayyip Erdogan. Dopo un processo durato 5 anni e diventato simbolo della battaglia dello stesso Erdogan contro il potere militare, nel 2013 erano state condannate oltre 250 persone, tra cui l’ex capo di Stato maggiore Ilker Basbug, punito con l’ergastolo. Secondo la Corte d’appello, il processo sarebbe stato il frutto di una montatura organizzata da settori della magistratura fedeli al magnate e imam Fethullah Gulen, ex alleato poi nemico giurato di Erdogan.

Condividi: