Maxi-frode fiscale per 13mln nel Barese,13 denunce della Gdf

(ANSA) – GRAVINA IN PUGLIA (BARI), 21 APR – I finanzieri della Tenenza di Altamura (Bari) hanno denunciato in stato di libertà 13 persone, tra le quali un consulente tributario, al termine di un’indagine su una presunta maxi-frode fiscale per oltre 13 milioni di euro che sarebbe stata perpetrata da un gruppo di imprese edili con base operativa a Gravina in Puglia. Nel corso delle verifiche, secondo la Guardia di finanza, sono emerse frodi fiscali ed evasioni di imposta, consumate, tra l’altro, attraverso l’emissione e l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. Nei confronti di sei indagati è stata ipotizzata l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla frode e all’evasione fiscale. Tra i meccanismi di frode ricorrenti c’era quello legato all’emissione di fatture false per l’esecuzione di opere edili mai eseguite, con conseguente utilizzo fittizio di personale e mezzi. Dagli accertamenti sono emersi una presunta sottrazione a tassazione di una base imponibile di oltre 10 mln, Iva non versata pari a 3,5 mln.

Condividi: