¿Que hacer en caso de emergencia de salud?

Pubblicato il 22 aprile 2016 da redazione

Emergencia de salud infantil

Aproximadamente 90% de los inconvenientes que se presentan en el uso de una póliza de salud tienen su origen en el desconocimiento y el uso inadecuado de este beneficio que tienen los trabajadores. Es por ello que la principal recomendación dirigida a empleados y patronos, es conocer al detalle el alcance y los servicios del seguro médico que contraten.

Jesús Coello, Supervisor de Cuentas Directas de Seguros Venezuela, comentó que en la experiencia de la empresa que representa, la falta de información por parte del beneficiario es lo que lleva en la mayoría de los casos a una mala utilización de los planes de seguro; situación que puede mejorar con la realización de charlas y el diseño de herramientas para que las personas se eduquen sobre sus pólizas.

Durante su participación en el Ciclo de Charlas sobre Mejores Prácticas en el Área de Salud Laboral y Responsabilidad Social Empresarial, organizado recientemente por Seguros Venezuela para sus clientes directos y aliados de RSE, Coello destacó que con más información los empleados usarán más eficiente todos los beneficios de su plan médico y ayudarán a prevenir que una urgencia se convierta, o sea tratada, como una emergencia.

Mencionó que una forma eficiente para cerciorarse si la sintomatología que se presenta requiere una hospitalización inmediata, es usando los servicios de atención médica telefónica o domiciliaria.

Asimismo, explicó que el profesional de la salud debe indicar a la persona la mejor manera de proceder ante la afección, las cual no necesariamente requiere asistir a una sala de emergencia.

Igualmente sucede con la atención médica primaria, que puede ser resumida como un servicio para enfrentar una urgencia (situación de salud que se presenta repentinamente, sin riesgo para la vida, que puede requerir asistencia médica en un período de tiempo razonable), con la ventaja de no pagar deducibles, reducir costos y gestionar mejor el tiempo a través de la programación de citas.

Otro servicio que debe ser conocido al detalle por los beneficiarios es el relacionado con la entrega de medicamentos. Se deben aclarar las dudas de cómo usarlo, a través de qué farmacia y en qué casos aplica. Como ejemplo, Seguros Venezuela ha puesto en práctica una manera de disipar la incertidumbre con sus contratantes a través de Internet.

La compañía tiene activa una página web en la que los beneficiarios de la póliza pueden hacer seguimiento de sus requerimientos: claves de emergencia, estatus de reembolsos y cartas avales, que podrán ser impresas por el mismo asegurado luego de su aprobación. “De esta manera tanto contratantes como asegurados pueden verificar si lo que establece la compañía en sus tiempos de respuesta se cumple”, agregó Coello.
Acciones preventivas

Refirió Coello que las empresas aseguradoras ofrecen herramientas para hacer seguimiento del comportamiento global de los planes de salud de sus empleados. La supervisión es muy importante porque permite ver fallas en el uso y notar tendencias que puedan requerir la solicitud de programas de bienestar, los cuales a través de medidas preventivas ayudan a encauzar los planes de salud.

“Nosotros vemos las necesidades específicas de cada cliente, a través de las estadísticas podemos ver las patologías y de acuerdo con eso planificamos charlas con especialistas, circuitos de salud, (toma de tensión, índice de masa corporal, exámenes de glicemia) en el que un médico hace un informe, si se presenta alguna afección, y aconseja al asegurado como atender su situación”.

Una forma novedosa que los empleadores pueden ofrecer hoy en día para contribuir con la salud de sus trabajadores son los denominados eventos adicionales. Existen especialistas que pueden orientar desde el mismo sitio de trabajo por ejemplo clases de stretching o bailoterapia. También pueden suscribir a sus empleados a boletines especializados en temas para el cuidado de la salud.

Ultima ora

20:43Gentiloni, M5S non ci deve spaventare, non ha i numeri

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Non sono affatto spaventato. Penso che il rispetto agli elettori M5S sia dovuto. Ma penso che la possibilità che il movimento arrivi a guidare il governo non ci sia. E' una forza che se anche avesse risultati significativi che gli vengono attribuiti da sondaggi non so quanto generosi, non avrebbe i numeri per governare. Rispetto assoluto per l' elettorato del M5S. Ma fuori dall'Italia nessuno mi ha mai mostrato preoccupazione per la possibilità, a cui nessuno crede, che il movimento possa arrivare al governo". Lo dichiara in un'intervista a "Il Foglio" in edicola domani il premier Paolo Gentiloni.

20:41Ferito a colpi di pistola custode cimitero Vibo Valentia

(ANSA) - VIBO VALENTIA, 21 GEN - Il custode del cimitero di Vibo Valentia, Alessandro Sicari, di 48 anni, è stato ferito ad un braccio e ad una gamba da due colpi di pistola. Il fatto è accaduto nel pomeriggio, mentre il custode stava chiudendo il cancello. Ai carabinieri, che hanno subito avviato le indagini, l'uomo ha detto che mentre era intento a chiudere, ha sentito due colpi d'arma da fuoco e si è subito reso conto di essere stato raggiunto al braccio ed alla gamba, subito soccorso, l'uomo è stato portato dalla polizia municipale nell'ospedale di Vibo Valentia dove si trova ricoverato. I medici lo hanno giudicato guaribile in una decina di giorni. Al momento dell'agguato, nella zona del cimitero, oltre al buio, era calata una fitta nebbia e non sono presenti telecamere.

20:40Siria: Assad condanna l’offensiva militare turca

(ANSA) - DAMASCO, 21 GEN - Il presidente siriano Bashar al Assad ha condannato la "brutale aggressione" della Turchia contro l'enclave curda in Siria di Afrin, sostenendo che l'azione militare è parte del sostegno di Ankara ai "terroristi" dello Stato Islamico.

20:22Calcio: Spagna, Real prova a scacciare la crisi con 7 gol

(ANSA) - MADRID, 21 GEN - Il Real Madrid ritrova la vittoria e ne segna sette in una volta sola al Deportivo La Coruna, mentre i giornali spagnoli di oggi scrivono che il presidente Florentino Perez ha detto chiaro e tondo a Cristiano Ronaldo che non ci sono i soldi per aumentargli l'ingaggio che attualmente è di 21 milioni di euro all'anno. Il successo per 7-1 delle 'merengue' al Bernabeu arriva dopo un periodo da incubo dopo due Ko consecutivi in casa e un solo punto raccolto nelle ultime tre partite. La squadra di Zidane (che, a sorpresa, nella formazione iniziale schiera Mayoral centravanti, con Benzema in panchina) parte male, perché va in vantaggio il Deportivo, ma poi spazzia via la squadra galiziana grazie alle doppiette di Nacho, Bale e Cristiano Ronaldo e alla rete di Modric. Questi tre punti consentono al Real di tornare in zona Champions e di ridurre la distanza dal secondo e terzo posto dopo il pari di ieri dell'Atletico Madrid e il ko del Valencia, ora distanti rispettivamente 8 e 5 punti.

20:20Calcio: Bologna, Donadoni “fascia a Verdi? Idea di Mirante”

(ANSA) - BOLOGNA, 21 GEN - Roberto Donadoni si gode il ritorno dei tre punti e continua a coccolarsi Verdi a cui oggi ha affidato la fascia di capitano. "Il capitano Mirante ha avuto questa idea - ha detto Donadoni - che ho avallato subito, insieme con la squadra. Cio' dimostra che rapporto professionale c'è, il clima di affetto e stima. Verdi ha risposto benissimo. E' stata una giornata importante e va dato merito a tutta la squadra". "Quello di oggi è stato un buon risultato che ci fa guardare alla prossima settimana con un po' più di serenità. Ma non era tutto da buttare prima - ha detto il mister riferendosi alla striscia di una sola vittoria in cinque partite - non tutto è stato risolto ora". Quanto alla fascia in futuro Donadoni non chiude a un passaggio definitivo: "Non mettiamo il carro davanti ai buoi. Comunque non sarà mai una decisione unilaterale. Ora l'importante per Simone è mettersi alle spalle questo periodo e non parlarne più: gli ho detto, chiudi il telefono".

20:16Calcio: Pecchia “sconfitta pesante”

(ANSA) - VERONA, 21 GEN - Fabio Pecchia arriva in sala stampa un'ora dopo la fine della gara. Lo 0-3 incassato ad opera del Crotone è duro da digerire per il tecnico del Verona. "Una sconfitta pesante, una brutta gara - ammette -. Molto è dipeso dalla rete iniziale, abbiamo perso gli equilibri anche se nella prima frazione ci ha detto male, il palo, l'occasione di Romulo. Nella ripresa ci siamo disuniti e abbiamo perso completamente la serenità. Dispiace perché nelle ultime prestazioni la squadra aveva tenuto discretamente il campo". Pecchia non si sbilancia sul suo destino di allenatore in terra veronese. "Il futuro? Sono un professionista, continuo a fare il mio lavoro e mi sento sempre in discussione - taglia corto - Io continuo a credere alla squadra e nel gruppo".

20:15Calcio: De Zerbi “brutta giornata Benevento, passi indietro”

(ANSA) - BOLOGNA, 21 GEN - "Una giornata brutta, abbiamo fatto dei passi indietro rispetto a prima della sosta". E' amaro il commento di Roberto De Zerbi alla netta sconfitta del Benevento a Bologna. Ma l'allenatore dei campani non si dà per vinto e rilancia perché "non è che dopo la Samp avessi detto che la situazione era semplice. La situazione è disperata. Ma finché possiamo vincere partite non vedo perché non dobbiamo sperare". Quanto al risultato, che non sembrerebbe lasciare spazio ad alibi, De Zerbi lo ritiene frutto di pochi episodi. Con esiti diversi. "Le palle inattive determinano spesso le partite - ha detto - Siamo partiti bene. Abbiamo avuto un'occasione vera poi loro hanno segnato su palla inattiva e noi invece sempre su palla inattiva non abbiamo trovato il pari. Altrimenti parleremmo di un'altra partita. L'uno e poi il due a zero su calcio piazzato l'hanno cambiata. Un palo no".

Archivio Ultima ora