Serbia: nipote di Tito tra i candidati

(ANSA) – BELGRADO, 23 APR – Fra i 3.270 candidati nelle elezioni politiche di domani in Serbia uno in particolare attira la curiosita’ degli osservatori. E’ Josip Joshka Broz, nipote del maresciallo Tito, leader di un minuscolo nuovo Partito comunista serbo, che nel voto anticipato si presenta in alleanza con il Partito socialista (Sps) del ministro degli esteri Ivica Dacic. “Ci siamo messi insieme poiché abbiamo gli stessi programmi e gli stessi obiettivi”, ha detto all’Ansa Joshka Broz (69 anni). “Del resto il Partito socialista e’ scaturito dal Partito comunista”, ha aggiunto il discendente del vecchio leader jugoslavo che guida una formazione che raggruppa in gran parte pensionati e nostalgici della vecchia Jugoslavia socialista e del regime del maresciallo Tito. La situazione attuale in Serbia e’ definita da Joshka Broz “un vero disastro”, e l’obiettivo suo e del suo partito – fondato alla fine del 2010 – e’ “cercare di far tornare qualcosa dei tempi di Tito, sopratutto per il futuro dei giovani”.

Condividi: