Sversamento greggio: rientra emergenza nel savonese

(ANSA) – GENOVA, 24 APR – Emergenza greggio rientrata nel Savonese: le chiazze iridescenti si sono completamente dissolte e “l’emergenza presto finirà anche nel porto di Genova”. Così il governatore Giovanni Toti riassume la situazione dopo l’emergenza scattata per lo sversamento di greggio dovuto alla rottura di una condotta gestita dalla Iplom avvenuta il 17 aprile. Stamani si è nuovamente riunito il tavolo operativo presieduto dal prefetto Fiamma Spena. Secondo i dati forniti durante la riunione al momento è stato recuperato circa il 95% del materiale libero inquinato pari a 4500 metri cubi del petrolio sversato. La Capitaneria ha annunciato di ritiro dei mezzi antinquinamento dalla zona tra Loano e Albenga. Resta qualche piccola area iridescente nella zona davanti a Genova Pegli e lì si sono concentrati i vessel della Castalia. L’Arpal sta lavorando per monitorare il litorale da Cogoleto a Genova. Durante le verifiche è stata evidenziata la presenza di una piccola quantità di residui sulla spiaggia di Pegli che sono stati rimossi.

Condividi: