Polonia: appello ex presidente Walesa in difesa democrazia

(ANSA) – VARSAVIA, 25 APR – L’ex presidente polacco Lech Walesa, premio Nobel per la pace nel 1983, in una lettera aperta firmata con altri ex capi di stato – Bronislaw Komorowski e Aleksander Kwasniewski – chiede il rispetto dello stato di diritto in Polonia ed esprime gratitudine al Patto Atlantico e all’Unione europea per l’impegno a favore della democrazia nel suo Paese. “Il Diritto e giustizia (Pis, il partito conservatore al governo in Polonia, ndr) non ha intenzione di abbandonare la via di distruzione dell’ordine costituzionale, della paralisi di lavori della Consulta e dell’intero potere giudiziario”, si legge all’inizio dell’appello pubblicato oggi in apertura del quotidiano Gazeta Wyborcza e firmato anche dagli ex ministri degli Esteri Wlodzimierz Cimoszewicz, Andrzej Olechowski, Radoslaw Sikorski. Secondo loro “la Polonia é sulla scia verso l’autoritarismo e l’isolamento nel mondo” perciò occorre “una piena mobilitazione della società che deve elaborare il programma della comune azione in difesa della democrazia.

Condividi: