25 aprile:Resistenza precaria,109 giorni in tenda per lavoro

(ANSA) – PESCARA, 25 APR – 109 giorni di Resistenza. Ma non mollano: è il 25 aprile degli ex interinali di Attiva, 70 lavoratori che dal 9 gennaio stazionano, mangiano, dormono e vivono facendo turni nelle tende davanti al Comune di Pescara in difesa del loro posto di lavoro. Attiva è la società mista per la raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune. Notte al freddo e sotto una fitta pioggia e vento gelido. Sono in presidio sotto Palazzo di Città da quel 9 gennaio, quattro mesi, ma con la voglia di “resistere”. Oggi è la giornata simbolo della voglia di continuare a lottare. Sotto la tenda e con la stufa accesa a turni di tre si prosegue nella protesta pacifica. “Resisteremo fino alla fine e continueremo questo presidio ad oltranza. Aspettiamo – hanno detto Mario Ferrone, Mario Di Cola e Giovanni Bonifacio – di sapere l’esito dell’interpello al Ministero del Lavoro e di una eventuale conciliazione. Sono quattro mesi che siamo qui ma non molliamo. Chiediamo un aiuto ai pescaresi. É dura andare avanti ma non ci arrendiamo”.

Condividi: