Messico: narcotraffico, notte di terrore ad Acapulco

(ANSA) – CITTA’ DEL MESSICO, 25 APR – Panico nella notte ad Acapulco: la nota destinazione turistica sulla costa pacifica del Messico è stata sconvolta da varie sparatorie fra delinquenti e agenti della sicurezza, che hanno seminato il terrore in una della zone più visitate della città. Tutto è iniziato con due attacchi simultanei, e probabilmente coordinati, contro la sede locale della polizia federale messicana e il Playa Suites, un complesso turistico dove pernottano gli agenti spediti ad Acapulco dal governo centrale. Questi attacchi – nei quali uno dei criminali è morto e un poliziotto è rimasto ferito – hanno portato a inseguimenti e scontri a fuoco nei dintorni del lungomare Miguel Aleman, epicentro dell’attività turistica, dove centinaia di persone si sono dovute rifugiare in negozi e shopping center, per proteggersi dalle pallottole. Il procuratore dello stato di Guerrero, Xavier Olea Pelaez, ha detto che probabilmente gli attacchi sono stati lanciati in risposta all’arresto di due importanti boss del narcotraffico.

Condividi: