Spettacolo meleti gelati in Alto Adige

(ANSA) – BOLZANO, 26 APR – Paesaggio fiabesco in questi giorni nelle vallate altoatesine con i meleti ricoperti da un sottile strato di ghiaccio per impedire danni alla fioritura, visto il freddo polare di questi giorni. Per evitare che le temperature sotto lo zero causino danni alla fioritura, i meli vengono infatti irrigati di notte con gli impianti di irrigazione da un sottile velo d’acqua che, con il calo della temperatura, gela, costituendo una specie di guaina naturale che isola i getti delle piante dall’ambiente circostante. Gli agricoltori vengono avvertiti del rischio gelo da una sirena, simile a quella della protezione civile. In mattinata poi il ghiaccio si scioglie con l’innalzamento delle temperature. L’ondata di freddo proseguirà ancora domani con neve intorno ai 1000 metri. In alta montagna, ieri, sono state registrate le temperature più fredde di tutto l’inverno, con -19 gradi oltre i 3.000 metri di quota. (ANSA).

Condividi: