Gb: medici contro stretta governo, ancora sciopero ospedali

(ANSA) – LONDRA, 26 APR – Tornano i disagi negli ospedali inglesi dove da stamattina e per due giorni sono di nuovo in sciopero i cosiddetti junior doctors, i medici meno pagati, ma forse piu’ indispensabili del sistema sanitario nazionale britannico (Nhs), impegnati da mesi in un durissimo braccio di ferro col governo conservatore di David Cameron sul contratto. Per la prima volta l’astensione dal lavoro riguardera’ anche i servizi d’emergenza non vitali, sull’onda d’uno scontro sempre piu’ rovente con il ministro della Sanita’, il ‘falco’ Jeremy Hunt, deciso ad applicare ora d’autorita’ un contratto respinto dalla categoria. Gli scioperi a ripetizione mirano a imporre al governo di tornare al tavolo negoziale, ma Hunt finora resiste e accusa i medici di mettere a repentaglio “la vita dei pazienti”. Un ultimo sondaggio ripreso dalla Bbc conferma tuttavia che – malgrado i disagi e l’inedito allargamento della protesta alle emergenze – la maggioranza della gente (il 57%) è con gli junior doctors.

Condividi: