Serbia: elezioni, Vucic chiede riconteggio voti

(ANSAmed) – BELGRADO, 26 APR – Il Partito del progresso serbo (Sns, conservatore) del premier Aleksandar Vucic, uscito vincitore dalle politiche anticipate di domenica, ha chiesto il totale riconteggio delle schede poiché sospetta gravi irregolarità nel corso dello spoglio. Lo stesso premier in una conferenza stampa ieri a Belgrado aveva parlato di “cose strane avvenute nella notte elettorale”, dopo che tutti i leader dell’opposizione si erano recati a sorpresa nella sede della commissione elettorale per ‘controllare’ le operazioni di scrutinio. I dubbi dell’Sns e del suo leader Vucic sono legati al fatto che il Partito del progresso serbo era dato ben al di sopra del 50% subito dopo la chiusura dei seggi, mentre dopo l’arrivo dei capi dell’opposizione alla commissione elettorale, nel corso della notte, il trend di diversi piccoli partiti di opposizione ha cambiato repentinamente direzione consentendo di superare la soglia del 5%. E ciò a scapito della percentuale dell’Sns, sceso al 48%.

Condividi: