Norvegia, 1.000 euro ai migranti che accettano il rimpatrio

Pubblicato il 26 aprile 2016 da redazione

Children keep warm around a bonfire at a makeshift camp for migrants and refugees near the village of Idomeni not far from the Greek-Macedonian border on April 25, 2016. Some 54,000 people, many of them fleeing the war in Syria, have been stranded on Greek territory since the closure of the migrant route through the Balkans in February.   / AFP PHOTO / JOE KLAMAR

Children keep warm around a bonfire at a makeshift camp for migrants and refugees near the village of Idomeni not far from the Greek-Macedonian border on April 25, 2016.
Some 54,000 people, many of them fleeing the war in Syria, have been stranded on Greek territory since the closure of the migrant route through the Balkans in February.
/ AFP PHOTO / JOE KLAMAR

BRUXELLES. – Per accelerare l’uscita dei migranti irregolari e risparmiare, la Norvegia ha lanciato una sorta di ‘lotteria’: la Direzione per l’Immigrazione (Udi) pagherà 10.000 corone (oltre mille euro) di bonus che andrà ad aggiungersi alle 20.000 corone che già vengono assegnate di diritto. Il bonus partenza sarà assegnato ai primi 500 migranti che si presenteranno volontari per il rimpatrio.

“Incoraggeremo più gente a tornare a partire pagando un po’ più di soldi, che non a tenerli qui. Se partono, noi risparmiamo molti soldi: ci costa molto avere gente nei centri di accoglienza” ha detto la ministra per l’immigrazione e l’integrazione, Sylvi Listhaug, citata dal sito della tv pubblica Nrk, aggiungendo di “sperare” che il progetto dell’Udi “abbia successo” e che se così sarà “se ne potrà aumentare l’ampiezza”.

La prima misura del governo di destra guidato da Erna Solberg per accelerare ed incoraggiare i rimpatri è stata decisa a dicembre scorso, con l’offerta di 20mila corone come incentivo per aderire al ‘Programma di ritorno volontario assistito’.

Ora la ‘lotteria’ del bonus. A lanciarlo, la stessa ministra (fervente cristiana evangelica, che ha lasciato la Chiesa luterana nazionale accusandola di essere “pienamente socialista”) che la settimana scorsa ha suscitato una polemica planetaria per essersi gettata a mare in Egeo per provare che effetto fa essere migrante, ma indossando una muta termica di salvataggio hi-tech.

“Ci sono molte persone che hanno chiesto asilo, ma sanno che le loro domande stanno per essere respinte. E’ meglio per noi incoraggiarle a tornare indietro” ha aggiunta la ministra. La portavoce della Iom (l’ufficio mondiale per l’immigrazione, che processa le domande offrendo assistenza e consulenza ai migranti), Joost van der Aalst, ha definito il ‘Programma’ norvegese “sicuro e dignitoso” rilevando che è esploso il numero di richiedenti asilo che ha deciso di fare domanda, in particolare tra coloro che stavano cercando di portare le loro famiglie in Norvegia.

L’Udi ha indicato che siriani, iracheni, le persone che arrivano dal Medio Oriente e dall’Africa si aspettano di ricevere protezione rapidamente e non possono attendere i mesi se non gli anni richiesti per processare completamente ogni domanda.

“Hanno famiglie a casa che si aspettano di ricevere aiuto” ha rilevato la direttrice dell’Udi, Katinka Hartmann, specificando che “per molto tempo non abbiamo potuto rinviare gente in Somalia, ma ora che possiamo, penso che molti somali che hanno necessità di rientrare faranno domanda”.

Ultima ora

21:14Calcio: la Spal prende difensore finlandese Vaisanen

(ANSA) - BOLOGNA, 21 LUG - La Spal ha reso noto di aver acquisito a titolo definitivo dalla società svedese AIK Solna il calciatore finlandese Sauli Aapo Kasperi Vaisanen. Difensore, classe '94, ha firmato un contratto che lo legherà alla società biancazzurra fino al 30 giugno 2020, con opzione per la quarta stagione. Lo scorso anno il giocatore ha esordito nella nazionale maggiore della Finlandia, con cui fino ad ora ha totalizzato sei presenze.

20:45Terremoti: italiani arrivati a Bologna, ‘salvi per miracolo’

(ANSA) - BOLOGNA, 21 LUG - "Eravamo fuori a bere, poi ha cominciato a ballare tutto e a 20 metri da noi è crollato un palazzo". Comincia così il racconto di Mattia Girolami e Stefano Valori, 19enni della provincia di Lucca atterrati alle 18.37 a Bologna da Kos."È stata una scossa fortissima, abbiamo fatto appena in tempo ad aggrapparci a una ringhiera e scappare, mentre l'acqua cominciava a salire, ma per fortuna si è fermata". Attorno a loro, il panico: ''Subito si è formata una calca enorme, la gente ci veniva addosso, ma dopo un'ora la situazione è tornata alla normalità". Tanta paura anche per la lucchese Michela Nelli e i suoi 2bambini: "È stata un'esperienza bruttissima - racconta - eravamo sulla costa quando abbiano sentito una scossa fortissima, non riuscivo a raggiungere la camera dei bambini. Siamo salvi per miracolo, ci trovavamo vicino al centro, la zona è stata molto danneggiata. Abbiamo preso una macchina e siamo andati sopra una collina, praticamente abbiamo passato lì tutta la giornata. Non lo dimenticherò mai".

20:43Afghanistan: attacco talebani, uccisi 30 agenti

(ANSA) - KABUL, 21 LUG - Giornata di sangue per le forze di polizia afghane. Almeno 30 agenti sono stati uccisi in un attacco dei talebani nella provincia settentrionale di Badakhshan, mentre altri 12 poliziotti sono morti per 'fuoco amico' in un raid aereo americano in appoggio ad un'operazione dell'esercito afghano nella provincia meridionale di Helmand. Nel primo caso, i talebani hanno sparato e ucciso 30 agenti nel distretto di Tagab anche se un consigliere locale, Kamil Beg Husaini, riferisce che le vittime sono 35.

20:35Terremoto: scossa 3,6 gradi tra Veneto e Lombardia

(ANSA) - VERONA, 21 LUG - Una scossa di terremoto di magnitudo 3,6 è stato avvertito questa sera nel veronese e in nei comuni confinanti del bresciano. La scossa, che ha avuto epicentro a 8 km di profondità, in una zona ad una dozzina di chilometri da Crone (Brescia), è durata qualche secondo ed è stata sentita distintamente nella città scaligera, soprattutto da chi abita ai piani più alti di palazzi e condomini. Il movimento tellurico è stato avvertito anche in molti paesi della sponda veronese del lago di Garda. Non risulta tuttavia la segnalazione di danni.

20:33Due anni ai domiciliari per rapina, assolta in appello

(ANSA) - MESSINA, 21 LUG - La Corte d'appello di Messina ha assolto, per non aver commesso il fatto, Concetta Giorgianni, 53 anni, accusata di rapina e lesioni e condannata in primo grado a 7 anni e 7 mesi e ne ha trascorsi 2 ai domiciliari. Era stata accusata da una settantasettenne di averla rapinata della pensione sua e del fratello con la scusa di darle un passaggio. La rapinatrice, insieme a una complice, le aveva portato via mille euro. L'anziana aveva riconosciuto Giorgianni come una delle due donne che l'avevano rapinata. Sia i difensori della donna, Bonaventura Candido e Antonello Scordo, che il Pg hanno chiesto l'assoluzione, fondando la richiesta sulla evidente inattendibilità delle dichiarazioni della persona offesa. "Certamente la nostra assistita avrà ora diritto a presentare il conto allo Stato e noi non le faremo mancare il nostro supporto professionale", ha detto Bonaventura.(ANSA).

20:17Rapina alla biglietteria degli Scavi di Pompei

(ANSA) - POMPEI (NAPOLI), 21 LUG - Rapina a mano armata alla biglietteria degli Scavi di Pompei. I malviventi sono entrati in azione sotto gli occhi dei turisti. I banditi sono stati messi in fuga dall'arrivo della polizia. Il bottino, secondo una prima stima, ammonterebbe a circa 30mila euro.

20:02Calcio: Berlusconi “Pier Silvio non comprerà il Genoa”

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - "Il calcio è come una religione e come quella non si cambia. Pier Silvio tifa Milan ed escludo, anzi nego nella maniera più assoluta, che lui voglia comprare il Genoa". E' stato categorico Silvio Berlusconi, leader di Fi, nello smentire - durante la registrazione della trasmissione 'In Onda' su la7 - le voci di un interessamento del figlio per il club genovese.

Archivio Ultima ora