Migranti: Camera Lord contro governo su no a bambini Calais

(ANSA) – LONDRA, 27 APR – La Camera dei Lord britannica ci riprova, approvando a tarda sera un nuovo emendamento all’Immigration Bill contrario alla decisione del governo conservatore di David Cameron di limitare l’accoglienza promessa di 3.000 bambini in fuga dalla guerra in Siria ai soli campi profughi del Medio Oriente e di escludere i piccoli rifugiati già approdati in Europa: inclusi quelli accampati a Calais. L’emendamento, proposto alla Camera alta da lord Alfred Dubs, 83 anni, pari laburista che da bambino fu profugo dalla Cecoslovacchia minacciata dai nazisti e come altri piccoli ebrei non accompagnati venne accolto a Londra a Liverpool Station, è passato con 279 sì e 172 no. Ma potrebbe restare sulla carta come una precedente proposta analoga pure varata dai Lord e poi fatta cadere l’altro ieri alla Camera dei Comuni, dove i Conservatori dispongono di una maggioranza assoluta assai più militante.

Condividi: