Mafia: Dia Catania confisca beni per due milioni di euro

(ANSA) – CATANIA, 27 APR – La Direzione investigativa antimafia di Catania ha eseguito due decreti di confisca, emessi dal locale Tribunale, nei confronti dei fratelli Franco e Salvatore Marino, imprenditori, su richiesta di altrettante proposte di applicazione delle misure di prevenzione personali e patrimoniali, formulate dal direttore della Dia, Nunzio Antonio Ferla. Nel 2014 i due fratelli erano stati arrestati dalla Dia di Catania nell’ambito dell’operazione ‘Prato verde’, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip nei confronti di 28 persone accusate, a vario titolo, di essere tra vertici e fiancheggiatori del clan dei Carateddi, capeggiato dal boss Orazio Privitera, attualmente detenuto in regime di 41 bis. L’inchiesta è stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia della Procura di Catania. Il provvedimento di confisca interessa aziende, fabbricati, terreni, automezzi e disponibilità finanziarie, per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro. (ANSA).

Condividi: