Ue: Brunetta, Visco vada a Berlino a spiegare vera storia

(ANSA) – ROMA, 27 APR – “Caro Weidmann, il pescatore che realizza ‘una pesca il più possibile cospicua senza riguardo per altri pescatori o per le generazioni future di pescatori’ è la tua Germania, che da quando c’è l’euro ha conseguito un doppio guadagno: 1) l’aumento delle esportazioni a scapito degli altri Paesi europei (proprio come dici tu!) grazie al tasso di cambio strutturalmente favorevole e sottovalutato nel tempo; 2) la riduzione dei tassi di interesse sul debito pubblico della Germania conseguente alla crisi, quando i Bund sono diventati ‘bene rifugio’, aumentando il loro valore e riducendo il rendimento, e consentendo alle imprese tedesche di finanziarsi a tassi più bassi rispetto alle loro concorrenti di altri paesi dell’eurozona. Il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, che pure ne avrebbe le capacità, perché non ricambia la visita all’ambasciata italiana a Berlino per spiegare l’altra storia del pescatore? Noi saremmo con lui”. Lo scrive in una nota il presidente dei deputati di Fi, Renato Brunetta.

Condividi: