Calciomercato: da Cavani a Nainggolan, le star fanno già gola

Pubblicato il 27 aprile 2016 da redazione

edinson-cavani-

ROMA. – Il calciomercato, che in estate regalerà sogni e ambizioni, velleità e scudetti effimeri, muove i primi passi già in questo scorcio finale di stagione. I club più facoltosi, a prescindere dai trofei che riusciranno a portarsi a casa, si muovono, pianificando l’arrivo di possibili rinforzi. Dopo avere messo a sedere sulle rispettive panchine gli allenatori ‘ideali’, le grandi potenze calcistiche puntano a soddisfare le loro richieste.

Il Chelsea è fra le squadre che destano maggiore curiosità, perché con Antonio Conte alla guida dovrà andare incontro a una vera e propria rifondazione. I ‘Blues’ hanno pronto un assegno di 28 milioni di sterline (poco più di 40 milioni di euro) per portare Radja NAINGGOLAN a Stamford Bridge.

L’offerta, stando alle indiscrezioni dei tabloid britannici, sarebbe stata addirittura chiusa dopo 48 ore di trattative tra i due club e il procuratore del giocatore, e l’operazione dovrebbe essere perfezionata in estate. Nainggolan è legato al club giallorosso da un contratto che scadrà nel 2020.

Nel mirino del Chelsea c’è pure Henrikh MKHITARYAN, 27 anni, fantasista del Borussia Dortmund, che è seguito pure dalla Juve. Non è un mistero che Conte farà di tutto anche per portare a Londra il difensore Leonardo BONUCCI, 28 anni.

Il club bianconero ha pronta un’offerta per CAVANI del PSG, preferito a LUKAKU dell’Everton. L’assalto per Andrè GOMES, centrocampista del Valencia, dovrebbe andare a buon fine. Molto caldo anche l’asse Francia-Spagna, con il PSG pronto a offrire addirittura 100 milioni al Barcellona per il metronomo Sergio BUSQUETS. Il centrocampista non ha ancora rinnovato, perchè aspetta un adeguamento contrattuale che non potrà arrivare prima del 30 giugno – se non a parole – a causa del fair-play finanziario. Lo stesso vale per NEYMAR.

Su Busquets c’è anche il Manchester City di Pep Guardiola, suo mentore quando sedeva sulla panchina blaugrana. Da un giocatore che può partire a uno che potrebbe arrivare in Catalogna. E’ il brasiliano THIAGO SILVA, difensore brasiliano del PSG, che ha dichiarato espressamente di volere il Barca, tanto da averlo già chiesto ai dirigenti del Qatar, che detengono il pacchetto azionario della società parigina.

Per il club catalano sarebbe un importante rinforzo in difesa. Il brasiliano ha un contratto con il PSG fino al 2018 e non è il solo a volersi trasferire al Camp Nou: l’altro nome è quello di MARQUINHOS, ex Roma. Tra i giocatori che saranno protagonisti del prossimo mercato c’è Robert LEWANDOWSKI, attaccante del Bayern Monaco, che ha dichiarato: “Probabilmente giocherò in Inghilterra o in Spagna un giorno, ma per adesso sono felice al Bayern”. Parole che tengono in ansia Carlo Ancelotti.

Ultima ora

13:57Juncker,Ue ha bisogno di un governo tedesco forte

(ANSA) - BRUXELLES, 25 SET - Il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker ha telefonato alla cancelliera Angela Merkel e le ha scritto una lettera di congratulazioni in cui ha "ribadito la convinzione che l'Ue ha bisogno più che mai di un governo tedesco forte per ridare forma a un continente forte", e crede che "i negoziati per la formazione del governo contribuiranno a questo". Lo ha affermato un portavoce, che ha aggiunto che Juncker ha anche parlato al telefono con il leader della Spd ed ex presidente dell'Europarlamento.

13:55Napoli: Milik, lesione complessa, operazione riuscita

(ANSA) - ROMA, 25 SET - "Il Professor Mariani ha completato a Villa Stuart l'intervento al ginocchio destro di Arek Milik. Non si è trattato di una lesione isolata ma complessa, e l'intervento è perfettamente riuscito". Lo fa sapere il Napoli suo suo sito. "Il ginocchio è stato rinforzato e l'attaccante azzurro tornerà in tempi simili a quelli dello scorso infortunio".

13:54Terremoto: scossa a largo Ancona magnitudo 2.6

(ANSA) - ANCONA, 25 SET - E' stata di magnitudo 2.6 la scossa di terremoto avvenuta in mare, al largo di Ancona alle ore 12:59, e distintamente avvertita dalla popolazione. Lo rende noto l'Ingv. Il sisma, avvenuto a una profondità di 10 km, è stato preceduto da un boato. Al momento non sono segnalati danni, solo molta paura per la popolazione.

13:52Russia: fermata coppia cannibali

(ANSA) - MOSCA, 25 SET - Un uomo e una donna sono stati arrestati dalla polizia nella regione di Krasnodar, in Russia, con il sospetto di aver rapito, ucciso e divorato fino a 30 persone. Lo riportano i media russi. Al momento le forze dell'ordine sono riusciti a identificare 'solo' sette vittime. La coppia - stando a Mir24 - ha ammesso che le parti umane rinvenute nel frigorifero del loro appartamento erano destinate a un "consumo successivo". La coppia potrebbe aver cominciato nel 1999.

13:45Escort uccisa in albergo, condanna a 30 anni

(ANSA) - BOLOGNA, 25 SET - Condanna a trent'anni, come chiesto dal Pm Antonello Gustapane. E' la sentenza di condanna pronunciata a Bologna dal Gup Francesca Zavaglia a carico di Claudio Villani, 56enne ferrarese processato in abbreviato per l'omicidio di Barbara Fontana, escort uccisa con 38 colpi di cacciavite e tre di coltello in una camera d'albergo di San Pietro in Casale, nel Bolognese, nella notte tra il 4 e il 5 agosto 2016. Il giudice ha anche disposto l'interdizione dai pubblici uffici e tre anni di libertà vigilata a pena espiata. La perizia psichiatrica conferita nella scorsa udienza ha dichiarato l'imputato pienamente in grado di intendere e di volere. Provvisionali da 30mila euro ciascuno sono state stabilite per le parti civili, il padre, la madre e il marito di Fontana, difesi dagli avvocati Assunta Acri e Valerio Borghesani e di cinquemila euro per l'Unione donne italiane, rappresentata dall'avvocato Rossella Mariuz. La Procura esprime "soddisfazione" per l'esito del giudizio. (ANSA).

13:43Iraq: Erdogan, esercito turco pronto a passi necessari

(ANSA) - ISTANBUL, 25 SET - L'esercito turco è schierato al confine con il nord Iraq, pronto a intraprendere i "passi necessari" a seguito del referendum consultivo sull'indipendenza del Kurdistan iracheno. Lo ha detto il presidente Recep Tayyip Erdogan. Da una settimana, sono in corso esercitazioni militari alla frontiera delle forze armate di Ankara. "Potremmo entrare (in Iraq) improvvisamente di notte - ha minacciato Erdogan -. Come abbiamo liberato Jarablus, al-Rai e al-Bab da Daesh (l'Isis) in Siria, se ce ne sarà bisogno non ci tireremo indietro dal compiere passi simili in Iraq". Il leader di Ankara ha anche ipotizzato un embargo al commercio petrolifero del Kurdistan iracheno. "Vedremo a chi lo venderanno, la Turchia controlla la valvola", ha detto, riferendosi all'oleodotto che collega Kirkuk al terminale turco di Ceyhan, sul Mediterraneo.

13:43Fassina, problema Germania non sono migranti ma “mini jobs”

(ANSA) - ROMA, 25 SET - "Le elezioni tedesche smascherano la favola della "Germania Felix". La sofferenza economica e sociale è ampia anche nel Paese leader della UE, sebbene meno che nella periferia dell'Unione. Non è l'immigrazione la variabile che spiega il risultato di AfD. La AfD accresce i suoi consensi in misura maggiore nei lander orientali dove l'immigrazione è più bassa. È la precarietà e la povertà del lavoro, nascosta dalle statistiche della disoccupazione, la spiegazione principale: è la svalutazione del lavoro, praticata intensamente dalla Germania a partire dalle "riforme Hartz" di Schroeder, e imposta a tutto il continente attraverso la moneta unica". Così in una nota Stefano Fassina, deputato di SI. "Larghe fasce di popolo vengono attratte in modo preoccupante dalle sirene di Afd perché la Spd è stata ed è corresponsabile della rotta liberista dei Trattati UE e dell'euro che fa gli interessi delle imprese esportatrici e delle relative aristocrazie operaie, ma lascia ai mini-Jobs milioni di persone".

Archivio Ultima ora