Usa 2016: Sanders comincia i ‘licenziamenti’

(ANSA) – WASHINGTON, 28 APR – Il candidato per la nomination democratica Bernie Sanders riduce notevolmente lo staff della sua campagna elettorale e ‘manda a casa’ centinaia di persone dai quartier generali di diversi Stati. Una decisione che da più parti viene letta come un segnale che lo sfidante di Hillary Clinton si appresta a ‘fare i bagagli’ nella consapevolezza che sono a questo punto pressochè nulle le possibilità di continuare la sfida alla ex segretario di Stato che sembra ormai lanciata verso la nomination. Sanders, che nell’ultimo Super Tuesday delle primarie americane ha vinto soltanto in Rhode Island, si è detto comunque determinato ad andare fino in fondo, fino alla convention di luglio. “Vogliamo vincere il maggior numero di delegati possibile, per cui non abbiamo bisogno di staff in molti Stati”, ha detto spiegando i ‘tagli’ come una strategia mirata a concentrare le forze dove necessario: prossima tappa l’Indiana, poi il test della California a giugno.

Condividi: