Usa 2016: Trump deride Cruz per ticket con Fiorina

Pubblicato il 28 aprile 2016 da ansa

(ANSA) – WASHINGTON, 28 APR – “Cruz non può vincere e cosa fa, sceglie vicepresidenti”. Parte all’attacco il candidato per la nomination repubblicana Donald Trump facendosi beffe del rivale, il senatore del Texas Ted Cruz, che ha indicato di voler correre in ticket con Carly Fiorina come sua vice in caso di candidatura per la presidenza. “E’ il primo candidato alle presidenziali che e’ matematicamente eliminato a scegliere un candidato vicepresidente… E’ un record”. Il tycoon di New York, forte della vittoria nell’ultimo Super Tuesday delle primarie in cui ha conquistato tutti e cinque gli Stati, guarda già all’Indiana dove si vota il prossimo martedì e sentenzia: “Se vinciamo l’Indiana la partita è chiusa”.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

11:06Moto: Australia, Rossi “dolori a spalla dopo ultima caduta”

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Ancora problemi e problemini fisici per Valentino Rossi, in quest'anno davvero sfortunato pe rlui. "Sono sofferente alla spalla per la caduta in Giappone, ma sembra che non sia rotto niente" ha detto oggi il Dottore a Phillip Island, dove domenica si correrà il motogp. "Mi fa un po' male, spero che non mi dia fastidio mentre guido. E' importante continuare a lavorare al box per l'anno prossimo ma anche per il finale di quest'anno, a cominciare da questo weekend. Spero che si corra sull'asciutto, sul bagnato siamo in grande difficoltà". (ANSA).

11:04Traffico di migranti: operazione Gdf, arresti nel Salento

(ANSA) - LECCE, 19 OTT - I finanzieri del Nucleo di Polizia tributaria di Lecce, dello Scico di Roma e della Sezione Operativa navale di Otranto (Lecce) stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare restrittiva della libertà personale nei confronti di sette persone ritenute appartenenti ad un gruppo criminale trans-nazionale dedito al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina via mare. L'inchiesta è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Lecce.

11:00Usuraio e falso cieco arrestato dai finanzieri a Taranto

(ANSA) - TARANTO, 19 OTT - Usuraio e falso cieco: sono le accuse contestate a un 63enne di Taranto, ex dipendente di banca, ora in pensione, arrestato e posto ai domiciliari dai militari del Nucleo di polizia tributaria in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Giuseppe Tommasino su richiesta del sostituto procuratore Lucia Isceri. Su disposizione dell'autorità giudiziaria è stato eseguito nei confronti del 63enne un sequestro preventivo per equivalente di beni e disponibilità finanziarie, fino alla concorrenza della somma di 100mila euro. Le indagini sono partite nel settembre 2016 in seguito alla denuncia presentata da una persona che si era rivolta all'uomo per ottenere un prestito e aveva dovuto pagare interessi a tassi da usura. Ma le vittime dello 'strozzinaggio' sarebbero state numerose, tra le quali persone in stato di bisogno e piccoli imprenditori, come il titolare di uno storico esercizio commerciale della città vecchia di Taranto, costretto alla chiusura.

10:58Gdf: 11 farmacisti denunciati per truffa in Trentino

(ANSA) - BOLZANO, 19 OTT - La Guardia di Finanza di Trento ha bloccato una truffa al sistema sanitario nazionale tramite rimborsi per decine di migliaia di euro per materiale medico, medicinali e false prescrizioni. Sono undici i farmacisti denunciati per associazione a delinquere finalizzata alla truffa al sistema sanitario nazionale. I farmacisti sono accusati di avere richiesto all'azienda sanitaria rimborsi per la consegna a pazienti di farmaci e presidi sanitari in realtà mai consegnati, ma trattenuti e venduti in nero a terzi. Secondo gli inquirenti, avrebbero anche utilizzato fustelle e codici a barra recuperati da altre confezioni già venduti ad altri clienti. Infine, i farmacisti avrebbero richiesto a decine di pazienti autorizzazioni in bianco per il ritiro di presidi medici, consegnando poi invece quantitativi inferiori chiedendo comunque il rimborso per l'intera quantità. Il tribunale di Rovereto ha disposto il sequestro, per la futura confisca di quasi 44 mila euro, relativi agli indebiti rimborsi. (ANSA).

10:54Moto: Australia, Dovizioso “vincere ha un grande effetto…”

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - "Vincere ha sicuramente un grande effetto sia sul pilota sia sull'intero team... " c'è entusiasmo nel team Ducati e Andrea Dovizioso non lo nasconde nella consueta conferenza stampa dei piloti in vista del Motogp di Phillip Island in Australia, che si correrà domenica. La strepitosa vittoria sul circuito di Motegi in Giappone nell'ultimo motogp ha fatto risalire le ambizioni del pilota forlivese e ridato morale a una squadra che non ha mai smesso di credere nei suoi mezzi, anche se non sempre sono arrivati i risultati sperati. "Percepisco questo entusiasmo -ha aggiunto Dovizioso- penso che uno dei motivi sia perché non sono un pilota che cerca di mettere zizzania come invece fanno altri. Sono tranquillo, sereno e maturo nei rapporti personali. Vinciamo tutti insieme". Nella MotoGP attuale -ha proseguito il pilota della Ducati- le decisioni si prendono insieme e ci sono tante persone coinvolte, perché ci sono molti dettagli da mettere insieme. Il pilota prende la decisione finale, perché deve crederci, ha una grande influenza, ma è un lavoro di gruppo". "Ci sono stati alti e bassi per tutti, non solo per me, come altri piloti Ducati" ha ammesso il pilota riferendosi all'andamento delle ultime gare" , la situazione è diversa in ogni pista", in gara domenica "sarà importante il fattore meteo" occorre "gestirlo al meglio".(ANSA).

10:24Calcio: Juventus, Buffon, vincere era l’unica opzione

(ANSA) - TORINO, 19 OTT - "Non c'erano alternative: vincere era l'unica opzione. Con il cuore e con la testa". Esprime così la sua soddisfazione il capitano della Juventus, Gianluigi Buffon, dopo il primo degli scontri diretti con lo Sporting Lisbona, vinto dai bianconeri che hanno così compiuto un passo avanti verso la qualificazione. "Abbiamo centrato l'obiettivo: la strada è questa" ha aggiunto il portiere in un tweet. "Vittoria sofferta ma 3 punti importanti" gli fa eco un post di Paulo Dybala: "La vittoria aiuta a crescere ma c'è tanto da migliorare ancora" ha concluso la 'Joya', tornato titolare dopo tre partite in panchina con la maglia della nazionale argentina e quella bianconera. Tra i migliori in campo ancora una volta c'è stato Giorgio Chiellini: "Con forza, rabbia, orgoglio, gambe, testa e cuore" sono stati gli ingredienti secondo il difensore, come si legge dal suo tweet post partita. "Vittoria voluta e meritata" ha concluso il centrale della Juventus.

10:22Basket: Sassari sconfitta da Oldenburg 61-83

(ANSA) - SASSARI, 19 OTT - Nuova sconfitta per la Dinamo Sassari Banco di Sardegna in Europa. Nella seconda giornata della Basketball Champions League targata Fiba, i sassaresi hanno ceduto di schianto contro l'Ewe Baskets Oldenburg per 76-83. Neanche questa volta la formazione di coach Federico Pasquini ha sfruttato il fattore campo, lasciando la vittoria ai tedeschi dopo una partita dominata dal 5' al 35' senza soluzione di continuità. Un blackout inspiegabile, dato che sul parquet del PalaSerradimigni la Dinamo era riuscita sin da subito a imporre la sua pallacanestro. Il tecnico biancoblù non si fida a lanciare subito nella mischia William Hatcher: solo ieri il play ha ripreso a lavorare insieme agli altri dopo oltre un mese di allenamento differenziato. Pasquini affida le chiavi della partita a Bamfhort e Spissu, che rispondono positivamente e sono protagonisti del primo parziale: al 5' la Dinamo è avanti 12-11 grazie soprattutto alla difesa dei piccoli e a un Jones in gran vena sin dalle prime battute. Indirizzata la partita sui canali più congeniali alla sua squadra, Pasquini fa esordire Hatcher, che debutta con una tripla e produce il break che porta al massimo vantaggio sul 20-16 del 7'. Da quel momento in poi Sassari resta davanti sempre, giocando un basket molto equilibrato e divertente e mandando in doppia cifra ben quattro giocatori. Dopo la pausa lunga il divario si fa sempre più consistente, il Banco tocca quota +10 al 26' sul 61-51, ma alla terza sirena la partita viene riaperta da alcune amnesie difensive. All'inizio dell'ultima frazione la Dinamo allunga ancora, ma proprio sul più bello Sassari si disunisce e offre il fianco a Oldenburg, che sin lì aveva svolto il suo compito senza infamia e senza lode. I tedeschi, agevolati da un paio di scelte arbitrali che fanno arrabbiare il palasport di Sassari, capovolgono l'inerzia del match e in pochi minuti capitalizzano la loro capacità di attendere il momento giusto per azzannare la partita. (ANSA).

Archivio Ultima ora