Ruby ter: procedimento diviso, andrà in sette tribunali

(ANSA) – MILANO, 29 APR – Il gup di Milano, Laura Marchiondelli, ha ‘spacchettato’ il procedimento sul caso Ruby ter in cui Berlusconi è imputato insieme ad altre trenta persone e con al centro l’accusa di corruzione in atti giudiziari e ha disposto la trasmissione degli atti per competenza territoriale in altri sei tribunali. Una parte con 16 imputati rimane a Milano mentre altre posizioni, con sempre l’ex premier imputato, sono state trasferite a Torino, Pescara, Treviso, Roma, Monza e Siena.

Condividi: