Delitto Caccia: nuovo avvocato per Schirripa

(ANSA) – TORINO, 29 APR – Si allarga la squadra difensiva di Rocco Schirripa, il sessantaquattrenne panettiere di origine calabrese ora in carcere con l’accusa di essere uno dei killer del procuratore Bruno Caccia. All’avvocato Basilio Foti, che ha seguito l’indagato dal momento dell’arresto, si è aggiunto il collega Mauro Anetrini. Le indagini, coordinate dalla procura di Milano, sono ormai arrivate alle ultime battute. Nei prossimi giorni dovrebbero essere depositati alcuni atti, relativi in particolare alle intercettazioni. Non è escluso che gli inquirenti decidano di procedere con il giudizio immediato. Bruno Caccia, all’epoca procuratore capo a Torino, fu ucciso sotto casa il 26 giugno 1983. La paternità dell’agguato è da ricondurre alla ‘ndrangheta. Schirripa nega di aver fatto parte del commando. (ANSA).

Condividi: