Usa: Obama striglia Senato, agire su nomina Garland

(ANSA) – NEW YORK, 30 APR – Il Senato deve agire e concedere al giudice Merrick Garland un’audizione e il voto. Il presidente americano, Barack Obama, torna a chiedere al Congresso di muoversi sulla nomina di Garland alla Corte Suprema. “Finora molti repubblicani in Senato si sono opposti all’incontro con Garland, rifiutando di fare il proprio lavoro e contravvenendo alle proprie responsabilità. Dal 1875 ognuno dei nominati alla Corte Suprema che non si è ritirato durante il processo ha ricevuto un’udienza e un voto”, afferma Obama, sottolineando che “nel mezzo di una stagione politica volatile, è più importante che mai che adempiamo ai nostri compiti. La Corte Suprema deve restare fuori dalla politica. Io ho fatto il mio lavoro e ho nominato una persona qualificata come Garland. Ora è il Senato a dover fare il proprio lavoro”.

Condividi: