Morta incinta di 2 gemelli: pm indaga per omicidio colposo

(ANSA) – MILANO, 30 APR – La Procura di Milano sta indagando per l’ipotesi di reato di omicidio colposo, come di regola in casi del genere, per la morte di Claudia Bordoni, 36 anni, deceduta giovedì alla clinica Mangiagalli, dove era ricoverata per complicazioni derivanti dalla gravidanza scaturita da procreazione medica assistita cominciata all’ospedale San Raffaele. La donna era incinta al sesto mese di due gemelli e anche i feti non sono sopravvissuti. Nell’ambito dell’inchiesta coordinata dal pm Maura Ripamonti e dal procuratore aggiunto Nunzia Gatto, l’autopsia verrà effettuata probabilmente a metà della prossima settimana. Prima gli inquirenti dovranno acquisire le cartelle cliniche dei due ospedali e anche di quello di Busto Arsizio (Varese), dove la donna è stata visitata, e probabilmente poi anche come atto dovuto a garanzia procederanno alle iscrizioni dei medici che si sono occupati del caso nel registro degli indagati. “Siamo ancora in una fase preliminare delle indagini”, ha detto il procuratore Pietro Forno.

Condividi: