Monte Soratte, un tuffo nella storia con apertura Bunker

Pubblicato il 30 aprile 2016 da ansa

(ANSA) – ROMA, 30 APR – Un tuffo nelle viscere misteriose del monte Soratte lì dove la natura si è intrecciata con alcune delle pagine più oscure della storia. Questo insolito viaggio nel tempo accadrà il 7 e 8 maggio con l’apertura straordinaria delle gallerie della Seconda Guerra Mondiale e del Bunker anti-atomico, resa possibile grazie ai volontari dell’Associazione Culturale “Bunker Soratte”, e con una vera kermesse rievocativa con 100 figuranti in uniformi d’epoca. Una visita guidata (tutte le info su www.bunkersoratte.it o al numero 380.3838102) in un luogo magnetico: suoni, odori e resti di architetture militari sono fermi alla II guerra mondiale quando il maresciallo Kesselring installò dentro questi tunnel una vera e propria città sotterranea approntando il Comando Supremo di tutto il Sud Europa, cabina di regia segretissima dal quale amministrava i vari fronti di battaglia nei 10 mesi più tragici della storia d’Italia del ‘900 tra l’8 settembre del 1943 e il 4 giugno del 1944. Ma oltre questo, a mano a mano che ci si spinge più in profondità (l’intero impianto si estende per oltre 4 km sotto terra) si arriva al “core”, al nocciolo iper-protetto già naturalmente da oltre 300 metri di roccia calcarea e rinforzato da spessi diaframmi in cemento armato per l’installazione di un super-bunker antiatomico utile a ospitare il Governo italiano ed il presidente della Repubblica ai tempi della guerra fredda, per esplicito volere della Nato. Presenti alla manifestazione rievocativa anche molti veicoli storici militari e civili, alcuni dei quali rarissimi, e un fantastico air-show fra i cieli del Soratte che gode di una spettacolare vista sulla capitale. Per la prima volta, sarà presentato al pubblico un modello rarissimo di carro armato M4 Sherman risalente alla II guerra mondiale che i volontari dell’Associazione hanno recentemente restaurato. Nella sezione più profonda del bunker, quella resa anti-atomica, sarà possibile ammirare i missili Nike Ajax e Nike Hercules che furono posti a difesa del territorio nazionale in caso di conflitto nucleare, su concessione della Nato.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

00:11Calcio: Torino-Milan 2-2

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Torino-Milan 2-2 (2-0) nell'ultimo posticipo della 20/a giornata della Serie A. A segno per i granata Belotti (21' pt) e Benassi (26' pt). Per i rossoneri in gol Bertolacci all'11' st (rete convalidata da Tagliavento grazie all'ausilio della gol-line technology) e Bacca su rigore al 15' st. Nel primo tempo Ljajic fallisce un calcio di rigore.

23:44Juve:Agnelli, disappunto per ko, ma obiettivo leggenda

(ANSA) - MILANO, 16 GEN - "Il risultato di ieri è un motivo di disappunto, ma dobbiamo restare concentrati sull'obiettivo finale: questa stagione ci può e deve portare nella leggenda". Così il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, questa sera al Museo delle Scienze e della Tecnologia di Milano dove presenta il nuovo logo del club.

23:26Investiti da treno nel Fiorentino, 1 morto e un ferito

(ANSA) - MONTELUPO (FIRENZE), 16 GEN - Una persona è morta, un'altra è rimasta ferita, sembra in modo non grave, in un incidente avvenuto, poco dopo le 21, alla stazione ferroviaria di Montelupo (Firenze). Secondo le prime informazioni le due persone sarebbero state investite dal treno regionale Pisa-Firenze. Ancora da chiarire la dinamica di quanto successo. Sul posto, oltre al 118, la polfer e i carabinieri. La linea ferroviaria è interrotta in entrambe le direzioni. (ANSA).

23:21Maltempo: Firenze, domani chiusi parchi, giardini e cimiteri

(ANSA) - FIRENZE, 16 GEN - Chiusi domani a Firenze parchi, giardini e cimiteri comunali. Lo ha deciso l'unità di crisi, presieduta dalla vicesindaca Giachi, che si è insediata alle 19 al centro operativo della Protezione civile all'Olmatello, a Firenze. In un nuovo alert system lanciato dalla protezione civile del Comune dopo che le nuove previsioni meteo hanno confermato, per domani, codice arancione per il vento forte, si invitano poi i cittadini a prestare la massima attenzione ed evitare, domani, spostamenti e attività all'aperto in particolare dalle 7 alle 13. Il centro coordinerà l'attività delle strutture operative per fronteggiare eventuali criticità. Al momento, però, non si registrano emergenze. (ANSA).

23:15Trasporti: riattivato traffico in Stazione Centrale a Milano

(ANSA) - MILANO, 16 GEN - E' stato pienamente riattivato alle 19.45 il traffico ferroviario nella stazione Milano Centrale, dopo che un guasto alla linea elettrica di alimentazione dei treni ha fortemente rallentato la circolazione ferroviaria dalle 17.05. Secondo quanto comunica RFI, i treni a lunga percorrenza e i regionali hanno registrato ritardi medi di circa un'ora, con un picco massimo di tre ore per due treni, oltre a limitazioni di percorso, deviazioni e cancellazioni. Sono in corso di accertamento le cause del guasto che ha interessato i binari dall'1 al 12. (ANSA).

23:02Donne uccise a Bergamo, esclusa ipotesi serial killer

(ANSA) - BERGAMO, 16 GEN - Perde definitivamente peso l'ipotesi di un killer seriale che si aggira nella Bergamasca dato che è stato accertato che non è stata la stessa mano a uccidere Gianna Del Gaudio e Daniela Roveri. Pur non trascurando nulla, il procuratore capo di Bergamo Walter Mapelli spegne quella che già dall'inizio per gli inquirenti era sembrata una ipotesi poco verosimile. La procura aveva comunque chiesto ai medici legali che hanno eseguito le autopsie delle due donne di comparare le ferite e verificare eventuali analogie. Dalla comparazione la conferma che i due omicidi non sono collegati né collegabili. Gianna è stata colpita più di una volta, Daniela solo una. Inoltre il taglio alla gola inferto a Daniela è orizzontale, mentre è diagonale quello che ha ucciso Gianna. Infine l'arma con cui è stata sgozzata Gianna ha scalfito anche la spina dorsale, quella che ha ucciso Daniela, invece, ha praticamente tranciato le vertebre della spina dorsale. (ANSA).

22:43Focara: accesa grande pira a Novoli su note della ‘pizzica’

(ANSA) - NOVOLI (LECCE), 16 GEN - Anche quest'anno la pioggia, che è caduta per quasi tutto il giorno su Novoli, non ha fermato la tradizionale accensione della Focara, il più grande falò del Mediterraneo, eretto in onore di Sant'Antonio Abate. Per la prima volta è stato il ritmo della 'pizzica' a scandire quello dei fuochi pirotecnici che hanno infiammato la gigantesca pira alta 25 metri e larga 20 metri. Sulle note del brano 'Fuecu' di Daniele Durante, il corpo di ballo de La Notte della Taranta ha danzato come una "comunità che attraverso il fuoco sprigiona energia e sentimento", ha sottolineato il coreografo Fabrizio Mainini. Una comunità di circa 70mila persone che il paese di 8.500 abitanti accoglierà fino al 18 gennaio. Prevista esibizione di Vinicio Capossela che eseguirà per la prima volta un brano scritto nel 2008, ispirato dal rito dell'enorme falò: 'Focara Focara'. Presenti anche il governatore della Puglia, Michele Emiliano, con il sindaco di Novoli e presidente della fondazione Focara, Gianmaria Greco.

Archivio Ultima ora