Mo: future leggi Israele estese anche a coloni Cisgiordania

(ANSAmed) – TEL AVIV, 02 MAG – La ministra della giustizia israeliana Ayelet Shaqed sta preparando una legge in base alla quale ogni nuova normativa approvata dalla Knesset (parlamento) sarà estesa anche ai 400 mila israeliani che risiedono in Cisgiordania. Lo riferisce il quotidiano Yediot Ahronot, che interpreta questa iniziativa come una ‘semi-annessione’ di fatto delle colonie e che prevede di conseguenza critiche internazionali. In un’intervista alla radio militare Shaqed (esponente di spicco del partito nazionalista Focolare ebraico) ha spiegato che la sua iniziativa e’ motivita dalla necessita’ di ovviare ad “anomalie” e di garantire fra l’altro la protezione di leggi di carattere sociale agli israeliani che risiedono in Cisgiordania, ed eventualmente anche ai palestinesi che fossero alle loro dipendenze. La radio militare ha ricordato che un’iniziativa analoga fu avanzata anche nel passato governo israeliano e che il premier Benyamin Netanyahu e l’allora ministra della giustizia Tzipi Livni la bloccarono. (ANSAmed).

Condividi: