L’Isis lancia offensiva a nord di Mosul

(ANSA) – BEIRUT, 3 MAG – I jihadisti dell’Isis hanno lanciato una serie di attacchi a est e a nord di Mosul contro i Peshmerga curdi dispiegati intorno alla ‘capitale’ dello Stato islamico in Iraq. Lo riferiscono i media iracheni. I jihadisti hanno fatto saltare in aria almeno due autobomba guidate da kamikaze nei pressi di Bashiqa, a est di Mosul. Contemporaneamente l’Isis ha attaccato le forze curde a Khazir e Telskuf, a nord di Mosul. Si tratta della prima maxi offensiva dell’Isis nella regione nelle ultime settimane. Intanto un militare americano è stato ucciso “alla periferia di Erbil” in Iraq. Lo ha reso noto il segretario alla Difesa, Ash Carter, nel corso di una conferenza stampa a Stuttgart in Germania, precisando che “si è trattata di una morte in combattimento” senza fornire ulteriori dettagli. Secondo Amin Awwad, direttore dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) per il Medio Oriente e l’Africa del Nord, continuano a crescere gli sfollati interni in Iraq, giunti finora a 3,4 milioni.

Condividi: