Migranti: card. Erdo, barriere? Non c’è una ricetta unica

(ANSA) – ROMA, 3 MAG – “Ci sono valori comuni, come l’accoglienza, ma le soluzioni dipendono dai Paesi, non c’è una sola ricetta”. Così il presidente della Conferenza episcopale ungherese, il card. Peter Erdo, sulla posizione della Chiesa europea sulle recinzioni. Erdo, a Roma come presidente delle Conferenze episcopali europee (che hanno anche incontrato il Papa), ha fatto presente che “muri non sono stati realizzati da nessun Paese” e che comunque anche le recinzioni lasciano spazi “a tutti quelli che vogliono entrare legalmente”. Sul fronte dell’emergenza migranti “l’Italia è in prima fila, se non altro perché è la prima porta, ma l’Europa fa molta fatica a comprendere questo”, ha detto il presidente Cei, cardinale Angelo Bagnasco, parlando dell’impegno della Chiesa italiana per l’accoglienza e ricordando i 12 milioni di pasti distribuiti nel 2015. Ma sulle barriere ha commentato: “La missione della Chiesa è annunciare il Vangelo di Gesù Cristo e i suoi valori, non certo dare indicazioni politiche o operative”.

Condividi: