Migranti: Reggio Emilia, chef per i loro cibi

Pubblicato il 03 maggio 2016 da redazione

nigranti

REGGIO EMILIA. – La pasta è scotta e il riso è troppo pieno d’acqua: per questo motivo una cinquantina di profughi, tra i 760 ospitati a Reggio Emilia e provincia, mercoledì scorso ha inscenato una vivace protesta all’interno dell’atrio della Questura. I richiedenti asilo hanno lamentato il fatto che i cibi serviti in mensa sarebbero stati causa di seri problemi gastrointestinali per alcuni di loro.

La protesta è rientrata dopo un incontro tra i rappresentanti dei profughi e il Questore. La mensa a cui vengono indirizzati i richiedenti asilo, ‘Il Locomotore’, è aperta al pubblico e non ha mai avuto problemi simili. La vicenda ha avuto un epilogo improvviso: la mensa ha annunciato che un giorno alla settimana il menù verrà integrato con portate tipiche dell’Africa e del Pakistan.

“Siamo disponibili a cambiare qualcosa – dice Paolo Masetti, uno dei responsabili della mensa – stiamo valutando di inserire nel menu, una volta a settimana, un piatto unico come piace a loro”.

Ma sulla vicenda è scoppiata una vera e propria bagarre politica. La Lega Nord ha annunciato un presidio davanti alla sede della cooperativa che gestisce l’accoglienza dei profughi, la Dimora d’Abramo. Durissimo il commento del segretario della Lega nord Matteo Salvini: “Se davvero scappano la guerra il loro problema non può essere il menù. Rispediamoli a casa con il riso cotto a puntino”.

Ma la vicenda ha anche spaccato il Pd locale. Un esponente della segreteria provinciale dei democratici, Giacomo Bertani, ha invitato a prendere a “calci nel sedere” i profughi che si lamentavano della qualità del cibo: Bertani ha poi chiesto scusa, ma ha comunque criticato l’atteggiamento a suo giudizio poco riconoscente, dei profughi verso il sistema di accoglienza. Diversi esponenti dei ‘dem’ a livello locale hanno preso le distanze dalle parole di Bertani.

A rinfocolare la polemica, a sorpresa, è stato un sacerdote in prima fila sull’accoglienza dei profughi a Reggio Emilia: don Giuseppe Dossetti, nipote del don Dossetti membro della Costituente e protagonista della vita politica del secondo dopoguerra. “Se non riusciamo a fare di più per queste persone – dice don Dossetti jr – al di là del vitto e dell’alloggio allora diamogli 5 mila euro e rimandiamoli a casa”.

La Confcooperative, con il direttore Giovanni Teneggi, è scesa in campo per denunciare le strumentalizzazioni politiche della vicenda: “Se sono in parte comprensibili gli sfoghi di reggiani di fronte alla protesta di alcuni profughi, sono invece inaccettabili gli atteggiamenti di esponenti politici che si lasciano andare ad affermazioni superficiali, talvolta irresponsabili”.

Ultima ora

16:26Calcio: Sousa, allenare Kalinic è una gioia

(ANSA) - FIRENZE, 20 GEN - "Ho sempre detto e lo ripeto che allenare giocatori come Kalinic è una gioia per chi fa questo mestiere". Così Paulo Sousa parla dell'attaccante croato da tempo chiacchierato sul mercato, nel mirino dei cinesi del Tianjin. Intanto per domani, in trasferta contro il Chievo, Kalinic mancherà per squalifica, sarà l'occasione per Babacar per confermare di essere pronto se il tecnico viola lo schiererà titolare. Dall'Inghilterra confermano la chiusura dell'acquisto di Zarate per circa 2,5 milioni da parte del Watford di Mazzarri.

16:24Tenta rapina a poliziotto ma lascia curriculum nello scooter

(ANSA) - NAPOLI, 20 GEN - Era in cerca di lavoro, girava con un curriculum vitae, ma nel frattempo faceva il rapinatore: è stato grazie ai dati contenuti in quei fogli A4, lasciati sotto la sella del suo scooter, che la Polizia è riuscita a rintracciare e arrestate, nella sua abitazione di Napoli, un pregiudicato di 31 anni, Luca Donnarumma, che all'alba ha tentato di rapinare un sovrintendente capo della Polizia di Stato. Donnarumma è entrato in azione in via Salvator Rosa: ha preso di mira una persona in strada - il poliziotto - che stava per salire a bordo della sua auto per recarsi a lavoro. Ne è nata una colluttazione al termine della quale il rapinatore, approfittando della strada in discesa, è comunque riuscito a scappare. L'agente ha fornito un'esatta descrizione sia dell'abbigliamento indossato dal rapinatore sia dello scooter, intercettato a poco distanza. Sotto la sella c'era il curriculum vitae, grazie al quale la Polizia è riuscita a individuare e arrestare il rapinatore.

16:23Calcio: Pioli, concentrati per vincerle tutte

(ANSA) - APPIANO GENTILE (COMO), 20 GEN - "Champions? Ho l'esperienza necessaria per capire che dobbiamo aspettare la fine della stagione. Ma dobbiamo rimanere concentrati e vincerle tutte": lo dice il tecnico dell'Inter Stefano Pioli in vista della partita con il Palermo. "Insieme a noi - aggiunge - c'e' una società molto forte con grande ambizione. Vogliamo costruire un buon presente che sia base per un grande futuro". L'allenatore ha molte alternative a centrocampo ma non teme che i giocatori possano essere delusi dalle sue scelte: "La squadra viene prima di tutto e i giocatori sono sintonizzati in questa direzione. Sono contento di avere l'imbarazzo della scelta". Il mercato nerazzurro non e' finito: "Mi aspetto delle cessioni oltre a quelle che sono già state fatte".

16:20Calcio: Sarri “Milan cresciuto, sarà difficilissima”

(ANSA) - NAPOLI, 20 GEN - "La gara con il Milan ci dirà a che punto siamo noi e loro. Il Milan ha fatto passi in avanti giganteschi negli ultimi mesi, fanno benissimo in casa e hanno ricompattato un ambiente difficile, per noi sarò una gara difficilissima". Maurizio Sari si prepara così al big match con i rossoneri. "Ci saranno momenti in cui dovremo usare il fioretto e altri in cui servirà la sciabola, loro ci creeranno sofferenza ma avremo anche delle opportunità. Dobbiamo essere bravi a interpretare i momenti della partita". Sui singoli, Sarri ha spiegato che "Suso e Bonaventura sono bravi tecnicamente, saltano avversario e ci creeranno difficoltà, sicuramente saranno un punto di pericolo".

16:11Merkel riceve Fillon in cancelleria lunedì prossimo

(ANSA) - BERLINO, 20 GEN - La cancelliera tedesca Angela Merkel riceverà il candidato alla presidenza francese François Fillon, lunedì prossimo in cancelleria. Lo ha comunicato il suo portavoce, Steffen Seibert, oggi in conferenza stampa. Subito dopo Fillon terrà un discorso alla Fondazione Adenauer, vicina alla Cdu. Rispondendo alle domande dei giornalisti, Seibert ha affermato che un incontro del genere "non rappresenta alcuna interferenza" nella campagna elettorale francese, e ha ricordato che Merkel in passato ha incontrato altri candidati, sia conservatori che socialdemocratici.

16:11Di Maio, eroi salvano persone, antieroi le banche

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - "Ci sono eroi e antieroi. Gli eroi sono quelli che si mettono a disposizione, rischiando l'incolumità, per salvare gli altri. Gli antieroi sono quelli che si nascondono dietro sobrietà per celare disorganizzazione e incapacità". Così Luigi Di Maio commentando i salvataggi a Rigopiano. "Non è polemica è la verità. Gli antieroi hanno tempi da Bolt quando si tratta di tirar fuori dalle tasche degli italiani 20 mld per salvare la banca che hanno distrutto e sono insopportabilmente lenti quando si tratta di dare ai terremotati 28 milioni che gli italiani hanno donato con grande solidarietà".

16:11Calcio: Coppa Italia, tre giornate a Zarate

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Tre giornate di squalifica sono state inflitte a Mauro Zarate (Fiorentina) dal giudice sportivo che ha esaminato i referti relativi alla gare degli ottavi di Coppa Italia. L'attaccante argentino è stato fermato "per condotta violenta avendo, al 26' del secondo tempo, con il pallone non a distanza di giuoco, colpito con un calcio un avversario", ovvero Bastien, del Chievo. Una giornata dovranno scontare Barreca (Torino) e Radovanovic (Chievo), entrambi espulsi per doppia ammonizione.

Archivio Ultima ora