Papa: persona più importante quella scartata, Dio non scarta

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 4 MAG – “Dio non conosce la nostra attuale cultura dello scarto, in Dio non c’entra questo, Dio non scarta nessuna persona, Dio ama tutti, cerca tutti, uno per uno, non conosce questa parola ‘scartare’ perché è tutto amore e misericordia”. Lo ha detto il Papa nella udienza generale dedicata oggi alla parabola del buon pastore. Papa Bergoglio ha rilevato che il ragionamento del pastore che lascia il gregge nel deserto, dove non c’è né cibo né riparo, per ritrovare una sola pecora, potrebbe apparire irragionevole, ma rileva che il pastore “va a cercare quella perché è molto importante per lui, è la più bisognosa, la più scartata, e lui va a cercarla”. Nel seguito della riflessione, papa Francesco analizza la spinta di dinamismo e creatività che la figura del buon pastore deve produrre nella comunità cristiana.

Condividi: