Chi non accoglie paga 250ml euro a profugo

(ANSAmed) – BRUXELLES, 4 MAG – Per lo Stato che temporaneamente non prende parte ai ricollocamenti è previsto un contributo di solidarietà di 250mila euro, per ciascun richiedente asilo che non viene accolto. E’ parte della proposta di riforma del regolamento di Dublino presentata stamani dal vicepresidente vicario della Commissione Ue Frans Timmermans e dal commissario europeo alla Migrazione Dimitris Avramopoulos. Gran Bretagna e Irlanda potranno decidere se e in quale misura vogliono partecipare a queste misure. Se non fanno l’opt in, per loro varranno le regole attuali. Per sostenere l’attuazione pratica del sistema di Dublino riformato, la Commissione europea propone di adattare e rafforzare il sistema Eurodac e Easo.

Condividi: