Ricerca: in 3 anni richiamati dall’estero 343 “cervelli”

Pubblicato il 05 maggio 2016 da redazione

ricercatori

ROMA. – C’è chi come Paola Buzi ha deciso di svolgere in Italia la ricerca per la quale ha ricevuto un finanziamento europeo e chi, invece, fuggito all’estero è poi tornato sui suoi passi. Da oltre confine il ministero dell’Istruzione in 3 anni, dal 2013 al 2015, ha richiamato, sfruttando un pacchetto di incentivi a disposizione, 343 persone.

85 di queste (40 nel 2013, 23 nel 2014 e 22 nel 2015) avevano lasciato il Belpaese proprio grazie a un finanziamento Erc (European Research Council), la stessa categoria di sovvenzione di cui ha beneficiato la ricercatrice di egittologia e civiltà copta che ha resistito alle lusinghe dell’università di Amburgo per restare a La Sapienza di Roma.

E la Buzi non è l’unica italiana nell’elenco degli Erc Advanced Grants 2015. Nella lista dei “vincitori” ci sono, infatti, anche ricercatori dell’ateneo romano di Tor Vergata, dell’università milanese Bocconi e dell’università di Udine, restando nel campo delle scienze sociali e delle competenze umanistiche.

Nel piano nazionale per la ricerca presentato nei giorni scorsi è stato inserito un progetto – “Fare ricerca in Italia” – che ha l’obiettivo di attrarre nel nostro Paese un numero crescente di ricercatori italiani e stranieri di eccellenza per rafforzare il sistema della ricerca nazionale.

Alla luce dei dati che evidenziano i risultati dei ricercatori italiani nelle competizioni bandite dal Consiglio Europeo della Ricerca (European Research Council – Erc) è necessario intervenire – si spiega – sia per potenziare i ricercatori italiani che sottopongono i loro progetti all’Erc, sia per assicurare che un numero crescente dei vincitori nei bandi dell’Erc vengano (o rimangano) a svolgere la loro ricerca nelle università o negli enti di ricerca italiani.

Accanto alla semplificazione delle procedure per la realizzazione dei progetti in Italia, si prevede un finanziamento aggiuntivo fino a un massimo di 600 mila euro a favore dei ricercatori vincitori di bandi Erc di qualunque tipologia che scelgono come sede l’Italia.

Ai vincitori di grant Erc che vengono chiamati nei ruoli nelle università e negli enti di ricerca italiani si garantisce inoltre la copertura totale della loro retribuzione. Saranno inoltre avviate ulteriori facilitazioni riguardanti sia le retribuzioni e gli aspetti fiscali del loro inquadramento sia le modalità di didattica. Il finanziamento previsto per il triennio è di 246 milioni di euro.

Ultima ora

12:09‘Sono 007 con licenza di fare reati’, condannato

(ANSA) - TORINO, 29 MAG - "Sono un agente segreto e posso commettere i reati che voglio". Era più o meno di questo tenore, secondo l'accusa, il discorso che Gianluca P., 49 anni, commerciante originario di Rondissone (Torino) fece a due donne per intimidirle e farsi consegnare del denaro. Oggi la Corte d'appello di Torino, al termine di un processo in cui è stato difeso dall'avvocato Stefano Gubernati, ha ridotto a cinque anni e nove mesi di carcere la condanna a sette anni che in primo grado gli venne inflitta ad Aosta, dove si svolse la vicenda. Con le due vittime, ritenute 'credibili' dai giudici, P. aveva intrecciato relazioni sentimentali. Poi, "approfittando della loro fragilità", cominciò a chiedere denaro "millantando di far parte dei servizi segreti con conseguente immunità" da qualsiasi reato: con questa tattica minacciosa, fra il 2011 e il 2012, riuscì a ottenere in totale più di trentamila euro. (ANSA).

11:59Calcio: azzurri, convocati D’Ambrosio e Caprari

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Due nuove convocazioni per la Nazionale in ritiro da ieri sera al Centro Tecnico Federale di Coverciano: il Ct Gian Piero Ventura ha infatti aggregato al gruppo l'interista Danilo D'Ambrosio e il pescarese Gianluca Caprari che in nottata, al termine delle rispettive gare di campionato, hanno raggiunto i compagni. Oltre al forfait di Emerson, al quale Ventura ha fatto gli auguri di pronta guarigione dopo il grave infortunio subìto nell'incontro tra Roma e Genoa, il ct azzurro deve rinunciare a Verdi e Inglese, anche loro infortunati nell'ultima giornata di campionato di Serie A. Nel pomeriggio prima seduta di allenamento in vista dell'amichevole con San Marino in programma mercoledì alle 21.30 a Empoli.

11:58Stamina: filone bresciano, 4 condanne a Torino

(ANSA) - TORINO, 29 MAG - E' terminato con quattro condanne a due anni di carcere, a Torino, il processo per il cosiddetto filone bresciano dell'inchiesta Stamina. Il processo si riferiva al periodo in cui la controversa terapia di Davide Vannoni venne sperimentata agli Spedali Civili della città lombarda. Gli imputati sono stati riconosciuti colpevoli solo di somministrazione di farmaci imperfetti e sono stati assolti da tutti gli altri capi d'accusa, fra i quali l'associazione per delinquere. La sentenza riguarda Ermanna Derelli, ex direttrice sanitaria, Carmen Terraroli, segretaria referente del comitato etico, Arnalda Lanfranchi, responsabile del laboratorio, Fulvio Porta, pediatra. Il tribunale ha accertato le responsabilità degli imputati solo per il periodo compreso fra il 2011 e il 15 maggio 2012. La Regione Lombardia, il Ministero della salute, l'Aifa, Medicina democratica e tre famiglie hanno ottenuto il diritto a un indennizzo, da quantificare in sede civile, e il rimborso delle spese legali.(ANSA).

11:51Calcio: Crotone gioia salvezza, festa e caroselli fino alba

(ANSA) - CROTONE, 29 MAG - Sono proseguiti fino all'alba a Crotone i festeggiamenti dei tifosi per la conquista della permanenza in Serie A. Caroselli di auto erano iniziati subito dopo la vittoria contro la Lazio. Il concomitante successo del Palermo sull'Empoli ha permesso ai rossoblù calabresi di superare in classifica i toscani e guadagnare la permanenza nella massima serie. Un obiettivo insperato solo a gennaio quando il Crotone aveva ben 11 punti di svantaggio rispetto alla quart'ultima. Dal 2 aprile, con la vittoria esterna contro il Chievo (0-2) in meno di un mese, i rossoblù hanno costruito un successo che, per tutta la notte, è stato omaggiato dai tifosi per le strade di Crotone. A notte fonda il pullman della squadra ha attraversato le strade cittadine ed è stato bloccato dai tifosi. Alcuni calciatori, tra cui il capitano Alex Cordaz e il centravanti Simy sono saliti sul tetto del bus per festeggiare insieme alle migliaia di tifosi che affollavano la piazza. (ANSA).

11:37Violentata per anni e sequestrata per punizione, lo denuncia

(ANSA) - MONZA, 29 MAG - Un 24enne albanese, residente in provincia di Monza, è stato arrestato dalla Polizia di Stato di Monza con le accuse di violenza sessuale, sequestro di persona, lesioni personali e atti persecutori, di cui sarebbe stata vittima la sua ex fidanzata, sia durante la relazione sia successivamente. La giovane, una studentessa italiana di 21 anni, ha presentato denuncia nel febbraio scorso, raccontando di aver subito violenze psicologiche, fisiche e sessuali, iniziate quando era ancora minorenne, tra il settembre 2012 e la fine del 2013. In un'occasione il giovane l'avrebbe sequestrata e, per punizione dopo una lite, l'avrebbe rinchiusa per giorni nella cantina condominiale del suo palazzo. Una volta finita la relazione poi, avrebbe iniziato a perseguitarla.

11:26Riciclaggio: sequestrato 1 milione di euro a Fini

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - La Guardia di Finanza sta eseguendo un decreto di sequestro preventivo su richiesta della Dda di Roma per un valore di un milione di euro nei confronti dell'ex presidente della Camera Gianfranco Fini. Il sequestro riguarda due polizze vita, con un valore di riscatto di 495 mila euro l'una, ed è relativo all'indagine che ha portato in carcere l'imprenditore Francesco Corallo e nella quale Fini è indagato per concorso in riciclaggio. La misura è giustificata da inquirenti ed investigatori della Guardia di Finanza per il ruolo centrale di Fini in tutta la vicenda che ha portato in carcere Corallo e al sequestro di beni per un valore di sette milioni nei confronti della famiglia Tulliani.

11:13Macron riceve Putin oggi a Versailles

(ANSA) - PARIGI, 29 MAG - Emmanuel Macron riceve oggi a Versailles, vicino a Parigi, Vladimir Putin, con il quale inaugurerà un'importante mostra sui 300 anni delle relazioni franco-russe ma soprattutto tenterà di rilanciare il dialogo Parigi-Mosca dopo 5 anni di tensioni diplomatiche sulle questioni siriana e ucraina. Quattro giorni dopo la sua stretta di mano insistita con Donald Trump, il primo incontro del neopresidente francese con il capo del Cremlino rappresenta un nuovo test per il giovane capo dell'Eliseo. Nel programma della visita di Putin, un incontro di una quarantina di minuti al castello di Versailles, poi una colazione di lavoro e infine una conferenza stampa. Poi, la visita della mostra "Pietro il Grande, uno zar in Francia, 1717".

Archivio Ultima ora