Salvini contestato, collettivo Hobo distrugge i suoi libri

(ANSA) – BOLOGNA, 5 MAG – Dopo le contestazioni a Matteo Salvini alla facoltà di Ingegneria dell’Università di Bologna, il collettivo Hobo ha concluso la propria protesta nella libreria Feltrinelli, sotto le due torri, dove hanno distrutto il libro ‘Secondo Matteo’, dello stesso leader della Lega. Lo hanno rivendicato gli stessi attivisti, che hanno diffuso anche le foto e un video. “Abbiamo raccolto – hanno detto in una nota – l’invito di Salvini a ‘svuotare le librerie’, abbiamo ripulito il negozio dal suo libro ‘Secondo Matteo’, ridotto in brandelli e affidato all’unico luogo che lo può ospitare, cioè la pattumiera della storia”. Il collettivo ha anche accusato il rettore Francesco Ubertini, che ha incontrato Salvini, accusato di “aprire le porte della nostra università a un leader razzista e xenofobo”. (ANSA).

Condividi: