Scioperi: ok stipendi autisti Roma, protesta domani slitta

(ANSA) – ROMA, 5 MAG – Il Campidoglio, durante un tavolo riunito d’urgenza in Prefettura sulla vertenza della Roma Tpl (la società che gestisce alcune linee bus periferiche di Roma), ha garantito che approverà le fatture necessarie all’azienda per pagare gli stipendi arretrati di marzo e aprile agli autisti. A fronte di questo ed altri impegni i sindacati si sono impegnati a rimandare lo sciopero di 4 ore indetto per domani mattina al 30 maggio. “A fonte dell’impegno del Comune a pagare entro domani mattina la fatture all’azienda e a fronte dell’impegno dell’azienda a versare gli stipendi arretrati entro il 9-10 maggio ai lavoratori, le organizzazione sindacali hanno deciso di spostare lo sciopero alla prima giornata utile, cioé al 30/5 – spiega Eugenio Stanziale della Cgil -. Abbiamo così risposto positivamente alla richiesta del prefetto e sottoscritto l’accordo anche perché c’è scritta nero su bianco la possibilità di recedere dal contratto con Roma Tpl qualora non si riuscisse ad arrivare ad una stabilità per i lavoratori”.

Condividi: