Italia-Cina: Pechino punta a qualità, strada aperta alle Pmi

Pubblicato il 05 maggio 2016 da redazione

cina

ROMA. – Ci sono grandi opportunità di cooperazione economica tra Italia e Cina e malgrado il rallentamento della sua economia, il gigante asiatico continua a registrare una crescita economica pari al 6,7% e punta ”sulla qualità, più che sulla quantità”, guardando con favore alle Piccole e medie imprese italiane.

E’ questo il messaggio lanciato dal Business Forum Italia-Cina in corso a Villa Madama e aperto dai ministri degli Esteri Paolo Gentiloni e Wang Yi. ”Il nostro obiettivo – ha ricordato Wang rivolgendosi al ministro Gentiloni – deve essere quello di creare l’ambiente favorevole affinché le nostre rispettive imprese possano cogliere le opportunità”.

Il Dragone, ha rammentato, ha una ”economia dalle basi solide”. ”Abbiamo un grande mercato, riserve valutarie sufficienti e stiamo lavorando su una riforma strutturale che vada nella direzione di una economia sostenibile e rispettosa dell’ambiente”, ha sottolineato Wang parlando davanti alla platea di imprenditori.

La Cina, ha ricordato, ”ha un mercato 4 volte superiore a quello degli Usa. E nei prossimi anni le cose a livello commerciale cambieranno”. I consumatori cinesi sono 1,3 miliardi e la capacità di spesa della classe media andrà crescendo. ”L’Italia – ha detto – può stare tranquilla, la domanda cinese aumenterà ancora e le imprese italiane devono cogliere questa opportunità”.

Tanti i settori in cui poterlo fare: dall’innovazione alle tecnologie, ”dove l’Italia ha un grande know how”. Ogni giorno, ha rimarcato Wang, ”in Cina nascono 40mila aziende. E la vitalità dei giovani cinesi nel settore dell’e-commerce e dell’innovazione, apre possibilità”.

Un campo su cui lo stesso ad di Pirelli – e presidente del Business-Forum Italia-Cina per parte italiana, Marco Tronchetti Provera – è tornato a insistere, ricordando che il primo ufficio in Europa di AliBaba, la più grande piattaforma telematica di compravendita online, la Cina lo ha aperto proprio in Italia.

”La Cina non vuole essere più la fabbrica del mondo dei prodotti cheap né avere più consumatori di prodotti cheap. L’Italia è al primo posto come punto di riferimento per i consumatori cinesi. Siamo un partner ideale”.

Dal canto suo, il presidente per parte cinese del Business Forum, Tian Guoli, ha sottolineato l’importanza data dal governo di Pechino alla qualità e non più alla velocità dello sviluppo economico del Paese. ”I cinesi – conclude – sono un popolo di risparmiatori e hanno la liquidità necessaria per acquistare i prodotti del Made in Italy”.

(di Cristiana Missori/ANSA)

Ultima ora

00:35Voto Gb:May su Brexit, non pagheremo qualunque prezzo

(ANSA) - LONDRA, 30 MAG - "Nessun accordo sulla Brexit è meglio di uno cattivo". La premier britannica ha ribadito in modo chiaro, nel corso del dibattito televisivo a distanza col leader laburista Jeremy Corbyn, che è pronta ad abbandonare i negoziati sull'uscita dall'Europa nel caso in cui non si riesca a trovare una intesa con l'Ue, a partire dalla questione del cosiddetto 'conto del divorzio'. Il primo ministro conservatore ha sottolineato che non è intenzionata a "pagare ogni prezzo" per ottenere un accordo.

22:56Voto Gb: Corbyn, ‘con noi non ci sarà Brexit senza accordo’

(ANSA) - LONDRA, 29 MAG - La Brexit ci sarà, ma non avverrà "senza un accordo" con l'Ue se al governo in Gran Bretagna andrà il Labour. Lo ha detto il leader laburista, Jeremy Corbyn, nel dibattito televisivo elettorale a distanza di stasera, assicurando di voler "rispettare il risultato del referendum", ma di voler negoziare anche "un accordo di libero scambio con Bruxelles" e mantenere rapporti stretti con l'Europa. Il leader laburista si è poi detto pronto a pagare all'Ue "quanto legalmente dovuto" per il divorzio. Quanto all'immigrazione, Corbyn ha infine detto di ritenere "probabile" una leggera riduzione dell'immigrazione, ma senza fare alcuna promessa di limitarla. Secondo Corbyn, l'attentato di Manchester è stato un gesto orribile e non ci sono giustificazioni per chi la commesso, ma deve suggerire anche una revisione della politica estera, che "non significa una politica estera più soft", bensì una politica che punti a stabilizzare i Paesi devastati da guerre e interventi militari, come la Siria e la Libia.

21:29Auto ‘impazzita’ travolge 5 persone a Roma, 2 gravi

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Un'auto ha travolto 5 pedoni stasera a Roma. E' accaduto in via dei Colli Portuensi. I 5 feriti sono stati trasportati in ospedale dal 118 di Roma. Secondo quanto si è appreso, il più grave è un ragazzo di circa 30 anni rimasto incastrato sotto le ruote della macchina. Trasportata in ospedale in codice rosso anche una donna con vari traumi alla schiena. Gli altri tre sembrerebbero meno gravi. Sul posto polizia e polizia locale per i rilievi. Alla guida della Smart c'era una donna. Non si esclude che possa aver avuto un malore.

21:20Tennis: Roland Garros, Fognini al secondo turno

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Anche Fabio Fognini si aggiunge alla piccola pattuglia di azzurri che ha raggiunto il secondo turno al Roland Garros. Il tennista ligure e' riuscito solo al quinto set ad avere ragione del giovane statunitense Frances Tiafoe, col punteggio di 6-4, 6-3, 3-6, 1-6, 6-0, in due ore e 45 minuti di gioco. L'incrocio del tabellone lo porta ad affrontare un altro italiano, Andreas Seppi.

21:02Totti: Spalletti “Francesco vuole fare vicepresidente Roma”

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Totti? Gli devono far fare il vicepresidente della Roma, è quello che lui vuole. I fischi di ieri? Mi hanno fatto pagare il conto". Così Luciano Spalletti, in una intervista che andrà in onda integralmente in serata (alle ore 21) nel corso della trasmissione di Sportitalia 'La Partita Perfetta'. Il tecnico della Roma annuncerà il suo futuro domani in una conferenza stampa: "Dirò cose molto importanti, la prima di tutte è che la Roma è in Champions. Di Francesco? Ne parlerò domani..." aggiunge l'allenatore toscano, rifilando una stoccata al collega Sarri: "Il suo Napoli gioca un calcio da paradiso, ma non parli dei nostri rigori".

20:47Migranti: sbarchi 2017 a quota 60mila, +48% rispetto a 2016

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Con i quasi diecimila arrivi negli ultimi tre giorni il conto degli sbarchi nel 2017 ha superato quota 60mila, il 48% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, quando erano stati 40mila. Lo indicano i dati del Viminale. I nigeriani sono testa tra le nazionalità delle persone sbarcate (8.120), seguiti da bengalesi (7.567) e guineani (6.144). I minori non accompagnati sono 6.242, ma non sono ancora stati conteggiati i numerosi arrivati degli ultimi giorni. La Lombardia è sempre in testa tra le regioni per la quota di migranti8 ospitati (il 14% del totale), seguita da Campania e Lazio (9%).(ANSA).

20:45Alfano, con Renzi posizioni distanti, 1/6 Ap deciderà

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Le posizioni sono distanti sia sul tema della legge elettorale e sia sul tema della durata della legislatura. Sarebbe stato naturale per il Pd cercare prima un accordo con il suo alleato di governo e non con le forze che sono all'opposizione. Ho convocato la direzione nazionale del partito il primo giugno e in quella sede prenderemo le nostre decisioni". Lo afferma il leader di Ap e ministro degli Esteri Angelino Alfano parlando da Fabriano.

Archivio Ultima ora