Carceri: dimessi ultimi tre pazienti da Opg Reggio Emilia

Pubblicato il 06 maggio 2016 da ansa

(ANSA) – BOLOGNA, 6 MAG – Dimesse le ultime tre persone – due pazienti della Lombardia, uno del Veneto – ricoverate nell’Ospedale psichiatrico giudiziario (Opg) di Reggio Emilia. Termina l’esperienza dell’istituzione, nata a fine ‘800, per ospitare persone con disturbo mentale e responsabili di reato. La struttura dove era ospitato l’Opg, ha spiegato la Regione Emilia-Romagna, torna nella disponibilità dell’amministrazione penitenziaria. L’Emilia-Romagna è stata tra le prime Regioni italiane pronte ad accogliere, nei tempi stabiliti dalla legge 81/2014, in strutture alternative i propri residenti internati negli Opg, realizzando le Residenze per l’esecuzione delle misure di sicurezza (Rems) di Bologna e Casale Mezzani (Parma) e permettendo così la dimissione di tutti i ricoverati emiliano-romagnoli. Le strutture sono operative da un anno. Ora anche le altre Regioni (tra cui, appunto, Lombardia e Veneto) che avevano pazienti ricoverati nella struttura reggiana, si si sono dotate di servizi alternativi. (ANSA).

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

18:08Calcio: dichiarato fallimento Vicenza, ma stagione prosegue

(ANSA) - VICENZA, 18 GEN - Il Tribunale di Vicenza ha dichiarato il fallimento del Vicenza Calcio ma nel contempo ne ha disposto l'esercizio provvisorio, che consentirà alla squadra di proseguire il proprio campionato di serie C sino a fine stagione. A dare l'annuncio, al palazzo di giustizia di Borgo Berga, è stato il presidente del Tribunale Alberto Rizzo, dopo che in mattinata si era tenuta l'udienza fallimentare, cui è seguita la Camera di consiglio con i giudici. "Da oggi - ha spiegato Rizzo - l'attività della società Vicenza Calcio proseguirà e il curatore avrà il potere di portare avanti la società, con l'obiettivo tutelare i creditori, in primis i giocatori, ma anche di ottenere i risultati sportivi sul campo". Curatore fallimentare, come da previsione, è stato nominato il commercialista Nerio De Bortoli, veneziano, che ha già seguito la procedura fallimentare del Venezia Calcio nel 2005. "De Bortoli - ha spiegato Rizzo - è un nostro professionista di fiducia e con lui ci sarà un rapporto continuo". (ANSA).

18:07Mondo di mezzo: processo di appello il 5 marzo

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - E' stato fissato il 5 marzo il processo di secondo grado di Mondo di mezzo, il procedimento a carico di 28 imputati e per 19 dei quali la Procura di Roma contesta l'associazione di stampo mafioso, accusa non riconosciuta nel processo di primo grado. Il processo di secondo grado si celebrerà davanti alla III corte d'Appello presieduta da Claudio Tortora. La stessa Corte il 13 giugno del 2016 fece cadere l'aggravante della modalità mafiosa ad alcuni appartenenti delle famiglie Fasciani e Triassi. Nel processo di appello l'accusa sarà rappresentata dai sostituti procuratori Pietro Catalani e Antonio Sensale, affiancati dal pm Luca Tescaroli, già presente nel processo di primo grado. Anche il dibattimento di appello si svolgerà nell'aula bunker di Rebibbia così come avvenuto in primo grado davanti.

17:59Calcio a 5: Italia si prepara a Europeo

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Inizia il cammino verso l'Europeo per l'Italia del calcio a 5. Domani gli azzurri, guidati da Roberto Menichelli, iniziano il raduno di preparazione per l'Europeo che si disputerà dal 30 gennaio al 10 febbraio a Lubiana (Slovenia). Sono 18 gli azzurri convocati e cominceranno la preparazione in vista dell'11ª edizione del torneo continentale al 'PalaCesaroni' di Genzano, dove lunedì 22 gennaio affronteranno in amichevole la Polonia, una delle altre 11 finaliste dell'Europeo al pari della Francia, avversaria dell'Italia nella seconda amichevole in programma venerdì 26 gennaio (ore 18) a Novigrad, in Croazia. Il 28 gennaio il ct Menichelli deciderà i 14 giocatori dell'Europeo. Inserita nel Gruppo A, la Nazionale farà il suo esordio giovedì 1° febbraio (ore 20.45) con la Serbia per poi vedersela sabato 3 febbraio (ore 20.45) con i padroni di casa della Slovenia. Si giocherà alla 'Stozice Arena' di Lubiana, l'impianto che ospiterà le 20 gare dell'Europeo che saranno trasmesse in esclusiva su Fox Sports

17:51Basket: Olimpia a Vitoria per trovare continuità in Eurolega

(ANSA) - MILANO, 18 GEN - Dopo la vittoria su Malaga, subito un nuovo esame di spagnolo per l'Ax Milano. Domani sera l'Olimpia (5-13) affronta a Vitoria il Baskonia (8-10) dello spauracchio Shengelia per restare aggrappata e rilanciare il sogno playoff. Milano cerca continuità: appena una volta in questa Eurolega è riuscita a centrare due successi consecutivi, a metà novembre contro Valencia e Bamberg. ''A Vitoria - la speranza di coach Pianigiani - vorremmo distribuire le energie e attaccarli su tutto il campo perché non giochino con regolarità: ruotano molto i giocatori e con questo possono imporre ritmi alti in difesa e in attacco. In sostanza è una partita in cui vogliamo crescere e competere perché è quello che dobbiamo fare fino alla fine per vincere qualche partita in più di quelle punto a punto e scalare posizioni in classifica''. Unica defezione in casa Olimpia quella del lungodegente Young.

17:50Terremoto: anche risorse a lotta dissesto idrogeologico

(ANSA) - PIEVE TORINA (MACERATA), 18 GEN - La 'cabina di regia' per la ricostruzione post sisma, presieduta a Pieve Torina (Macerata) dal commissario straordinario Paola De Micheli insieme ai rappresentanti delle Regioni e al capo della Protezione Civile Borrelli, ha dato il via libera anche al cronoprogramma per arrivare entro fine febbraio a definire il piano d'intervento sul dissesto idrogeologico nelle zone colpite dalla scia sismica. "Ci siamo fatti autorizzare dalle Camere - ha detto De Micheli - con una modifica del decreto 189, e far sì che una parte dei fondi della ricostruzione possano essere utilizzati per interventi per il dissesto idrogeologico consentendo una ricostruzione più sicura". "E' la prima volta che accade - ha detto il commissario - in una ricostruzione, e rappresenta un punto di non ritorno per la visione complessiva della ricostruzione". La riunione, ha concluso, è stata occasione pure per fare il punto sulla ricostruzione privata che sembra dare "segnali in controtendenza rispetto ai mesi scorsi".

17:38Editoria: Alessandro D’Avenia scriverà sul Corsera

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Il Gruppo RCS annuncia l'arrivo di Alessandro D'Avenia tra i collaboratori del Corriere della Sera. A partire da lunedì 22 gennaio 2018, lo scrittore curerà "Letti da rifare", la nuova rubrica settimanale in prima pagina sul quotidiano di via Solferino. Ogni lunedì, D'Avenia offrirà ai lettori del Corriere riflessioni e provocazioni sugli argomenti più attuali che riguardano il mondo dei giovani, della cultura, dell'educazione, della scuola, dell'insegnamento. Palermitano, 40 anni, dottore di ricerca in lettere classiche, D'Avenia è scrittore e insegnante. Con i suoi libri, tradotti in tutto il mondo, ha fatto leggere milioni di persone. Ha ottenuto riconoscimenti per l'impegno a favore dei ragazzi; con "L'arte di essere fragili - come Leopardi può salvarti la vita", poi diventato anche rappresentazione teatrale, ha riempito i teatri e sta per inaugurare il racconto teatrale ispirato al suo libro più recente: "Ogni storia è una storia d'amore". Insegna italiano, latino e greco in un liceo milanese.

17:37Mafia cinese: gip, costanti e univoci indici di mafiosità

(ANSA) - FIRENZE, 18 GEN - "E' difficile immaginare un caso nei quali gli indici" di mafia "siano costantemente presenti ed univocamente indicativi come in questo caso" dell'operazione China Truck, dove "emerge un gruppo gerarchicamente organizzato e con più livelli, dedito al controllo di diversificate attività economiche, a cominciare da quelle di trasporto dei manufatti provenienti dalle aziende cinesi con sede a Prato ed anche in gran parte del resto del territorio nazionale, con ramificazioni a livello continentale in Francia, Germania, Spagna, Portogallo, ramificazioni in Polonia, Repubblica Ceca, Romania e Grecia". Lo scrive il gip Alessandro Moneti nell'ordinanza che ha stabilito 33 custodie cautelari in carcere eseguite oggi. "In Italia - scrive il gip - il controllo economico risulta esteso, in Prato soprattutto, ma anche nell'intera area metropolitana di Firenze e a Roma, in aree del Veneto (Padova) e della Sicilia (Catania) ma anche in Campania e Lombardia".(ANSA).

Archivio Ultima ora