Mancini, siamo da quarto posto ma miglioreremo

Pubblicato il 06 maggio 2016 da redazione

Manciniconferenza

MILANO. – “La vera Inter è quella di oggi che è al quarto posto, la posizione che meritiamo”. Alla vigilia della sfida contro l’Empoli, ultima partita casalinga della stagione e penultima gara di campionato, Roberto Mancini fa un primo bilancio, affermando che l’Inter non è da terzo posto: “Abbiamo avuto delle possibilità di arrivare più in alto, senza riuscirci. L’Inter attuale è questa, occorre lavorare e migliorare”.

Mancini accetta il verdetto della classifica con la promessa di scalare posizioni già dal prossimo anno. Serve maggiore “continuità, tra le prestazioni a San Siro e quelle in trasferta”. Proprio lontano dalle mura casalinghe, la squadra di Mancini ha sofferto maggiormente collezionando solo sei punti in nove partite.

“Non so se Thohir – spiega il tecnico – sia soddisfatto. Si inizia sempre con l’obiettivo di vincere ma non è semplice. Ora però abbiamo una base su cui lavorare”. Il presidente nerazzurro è a Milano e nel pomeriggio ha raggiunto Appiano Gentile per incontrare la squadra e l’allenatore che esclude un suo approdo al Psg: “E’ una bufala. Blanc ha vinto il campionato e due Coppe” ma che non ha sciolto finora il nodo sul rinnovo.

Thohir sarà a San Siro per assistere alla partita contro l’Empoli per poi ripartire domenica. Un viaggio lampo in cui incontrerà Massimo Moratti per parlare del futuro del club. Continuano i colloqui con il gruppo cinese Suning ma resta l’incognita sulla posizione dell’ex presidente.

Mancini non parla delle questioni societarie ma sottolinea: “Non c’è molta differenza economica tra gli introiti dell’Europa League e quelli della Champions. L’Inter per il blasone meritava di tornare nel calcio che conta. Questo non significa che con il terzo posto avremmo sistemato i nostri conti. Le entrate saranno minori ma la differenza non è così grande da cambiare una strategia e una situazione. Abbiamo chiuso il mercato in attivo e non con un passivo di 100 milioni”.

L’obiettivo della prossima stagione sarà migliorare il quarto posto, rinforzando la base costruita quest’anno possibilmente senza cedere i giocatori con più appeal: “Credo sia possibile trattenerli ma abbiamo anche venduto Kovacic, Shaqiri, Guarin ed Hernanes a malincuore e per i motivi che si sanno”.

I parametri del Fair Play Finanziario vanno rispettati. Sarà addio per Telles, Ljajic e forse uno tra Handanovic, Icardi e Brozovic. Operazioni necessarie per autofinanziarsi. Intanto, serve una vittoria contro l’Empoli per riscattare la brutta sconfitta contro la Lazio, chiudere la pratica del quarto posto e assicurarsi la tournée negli Usa che porterà circa 4 milioni di euro nelle casse dell’Inter.

Mancini con Thohir parlerà di mercato e chiederà almeno due top player per dare maggiore qualità a quella che lui definisce una buona base. Obiettivo sarà lottare per il podio e archiviare così una stagione piuttosto negativa non solo per l’Inter ma per tutto il calcio di Milano.

“Una squadra non può vincere per decenni senza avere momenti di difficoltà. Per anni Inter e Milan sono state ai vertici del calcio mondiale. Non sono passati 20 anni da allora. Hanno fatto la storia del calcio e ora stanno attraversando un momento di difficoltà. Ci vuole un po’ di tempo per crescere e ricostruire. Bisogna avere pazienza”.

Difficile, secondo Mancini, replicare la “fairy tale” del Leicester nel campionato italiano perché si tratta di “situazioni diverse”. Avrà anche ragione Mancini ma è lecito sognare anche Italia.

(di Daniela Simonetti e Francesca Cozzi/ANSA)

Ultima ora

22:28Usa: McCain resiste su Obamacare, ‘non voto nuovo testo’

(ANSA) - WASHINGTON, 22 SET - Il senatore repubblicano John McCain ha annunciato che non voterà per la nuova proposta di legge per la revoca di Obamacare, infliggendo così un altro duro colpo al tentativo dei repubblicani di raggiungere i 50 voti necessari al Senato per mandare avanti l'iter. "Non posso in buona coscienza votare per la proposta Graham-Cassidy. Credo che possiamo fare meglio, lavorando insieme repubblicani e democratici, e non abbiamo ancora davvero provato", ha affermato McCain. Il testo, messo a punto dai senatori Bill Cassidy e Lindsey Graham, è l'ultima possibilità di passare una proposta di legge che smantelli l'Affordable Care Act (detto Obamacare) voluto da Barack Obama, prima della scadenza del 30 settembre. Il voto è previsto infatti per la prossima settimana. La determinazione di McCain, che invoca collaborazione bipartisan dopo averne già interrotto l'iter in luglio, mette così nuovamente a rischio il tentativo dei repubblicani di sostituire l'Obamacare, su cui spinge il presidente Donald Trump.

22:20Maria: cede diga Porto Rico, allagate due cittadine

(ANSA) - SAN JUAN DE PORTORICO (STATI UNITI), 22 SET - La diga di Guajataca, a Porto Rico, ha ceduto e sta provocando alluvioni "estremamente pericolose", in particolare in due cittadine lungo il fiume: lo ha annunciato il servizio meteo Usa (Nws), citato da Bbc, aggiungendo che è in corso l'evacuazione della popolazione di due centri abitati lungo il fiume. Sotto l'azione delle piogge portate dall'uragano Maria, che sta devastando i Caraibi, il cedimento è avvenuto alle 14:10 locale, le 21.10 italiane, allagando subito le cittadine di Isabela e Quebradillas.

21:46Uccisa da veicolo poi in fuga, denunciato camionista

(ANSA) - CASTELFIORENTINO (FIRENZE), 22 SET - È un camionista residente nel Pisano la persona denunciata dai carabinieri perché accusato dell'omicidio stradale di Sara Scimmi, la 19enne investita e uccisa il 9 settembre scorso a Castelfiorentino (Firenze) lungo la strada regionale 429. Secondo gli accertamenti dei carabinieri l'uomo quella sera era alla guida di un tir di proprietà di un'azienda umbra, i cui segni delle gomme sarebbero riconducibili a quelli lasciati sull'asfalto. Il dettaglio chiave è stato un logo sul telone del mezzo pesante, individuato in una ripresa di videosorveglianza visionata dai carabinieri. Il confronto con alcune riprese effettuate a distanza di ore a un casello autostradale, seguendo un ipotetico tracciato, ha permesso di individuare definitivamente mezzo e autista. Il conducente ha negato ogni coinvolgimento e il veicolo, sequestrato, sarà oggetto di approfondimenti da parte dei Ris di Roma.

21:46Calcio: Balotelli a segno, Nizza riacciuffa l’Angers

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Con un gol siglato al 39' su rigore Mario Balotelli ha avviato la rimonta del Nizza che contro l'Angers si era trovato sotto 2-0, in casa, nell'anticipo della settima giornata di Ligue 1. Il doppio vantaggio degli ospiti nasceva dalle reti di Pavlovic al 12' ed Toko Ekambi al 34'. Al 31' della ripresa l'autogol di Ismael Traoré ha fissato il risultato sul 2-2. Il Nizza sale a 10 punti, l'Angers a 8.

21:04Migranti: archiviata inchiesta molestie in Cpa nel Padovano

(ANSA) - PADOVA, 22 SET - La Procura di Padova ha disposto l'archiviazione dell'inchiesta che vedeva alcuni migranti ospitati nel centro di accoglienza di Bagnoli di Sopra (Padova) accusati di molestie sessuali nei confronti di alcune dipendenti di una cooperativa che si occupa delle pulizie nel centro. La denuncia era stata avanzata nello scorso marzo da un gruppo di lavoratrici che hanno raccontato ai carabinieri di essere state prima vittime di battute oscene da parte dei richiedenti asilo, poi di essere state seguite nei locali della base durante il turno di lavoro. Tra le motivazioni dell'archiviazione da parte della Procura c'è anche l'impossibilità di individuare con certezza i responsabili delle presunte molestie. (ANSA).

20:55Peschereccio sequestrato: marinai bloccati a Sfax

(ANSA) - PALERMO, 22 SET - L'equipaggio del peschereccio Anna Madre, da una settimana a Sfax dopo il sequestro ad opera delle autorità tunisine, non potrà fare ritorno in Italia perché "bloccato per motivi burocratici" nel paese maghrebino. L'hanno detto i familiari dei marinai che vivono a Mazara del Vallo. L'annuncio del loro ritorno, previsto in serata, era stato dato dall'armatore del peschereccio, Giampiero Giacalone.

20:54Tar sospende test ammissione Psicologia La Sapienza

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Il nuovo test di psicologia alla Sapienza è stato sospeso con un provvedimento del Tar del Lazio. Il Tar il prossimo 18 ottobre dovrà decidere anche sulla richiesta dei ricorrenti a riconoscere come libero e a numero aperto l'accesso al primo anno del corso di laurea in Psicologia Clinica, Psicologia della Comunicazione e del Marketing, Psicologia applicata ai contesti della salute, del lavoro e giuridico-forense, Neuroscienze cognitive e Riabilitazione psicologica, Psicologia dello sviluppo tipico ed atipico e psicopatologia dinamica e dello sviluppo.

Archivio Ultima ora