Doping: nuove accuse alla Russia

(ANSA) – MOSCA, 7 MAG – Un nuovo presunto caso di doping scuote lo sport russo. Quattro atleti della squadra di casa vincitori di medaglie d’oro all’Olimpiade invernale di Sochi 2014 avrebbero fatto ricorso a sostanze proibite, in particolare steroidi, per migliorare le loro prestazioni. Lo ha detto Vitaly Stepanov, ex dipendente dell’agenzia antidoping russa fuggito due anni fa negli Usa con la moglie in un’intervista al programma della Cbs “60 Minutes”. Stepanov spiega che Grigor Rodchenkov, responsabile del laboratorio antidoping russo, gli rivelò di avere una ” lista Sochi” dei russi che avevano gareggiato dopo aver assunto sostanze dopanti, e che quattro di quegli atleti avevano poi vinto medaglie d’oro. Sulla vicenda è intervenuto il ministro dello sport russo Vitaly Mutko, secondo il quale “si tratta di pure speculazioni, queste presunte rivelazioni sono basate solo su chiacchiere”.

Condividi: