L’Inter blinda il quarto posto, Empoli ko

Pubblicato il 08 maggio 2016 da redazione

Inter Milan's forward Mauro Emanuel Icardi (C) scores the 1-0 lead during the Serie A soccer match between Inter Milan and Empoli at the Giuseppe Meazza stadium in Milan, Italy, 7 May 2016. Ansa/ Daniel Dal Zennaro

Inter Milan’s forward Mauro Emanuel Icardi (C) scores the 1-0 lead during the Serie A soccer match between Inter Milan and Empoli at the Giuseppe Meazza stadium in Milan, Italy, 7 May 2016. Ansa/ Daniel Dal Zennaro

MILANO. – L’Inter saluta San Siro con una vittoria piccola piccola contro l’ottimo Empoli di Marco Giampaolo. Finisce 2-1 (gol di Icardi, Pucciarelli e Perisic) ma non c’è alcuna svolta rispetto alla partita contro la Lazio. Molte distrazioni, più di un vuoto, errori e disattenzioni per l’Inter che, dopo un primo tempo che lasciava ben sperare, soffre fino all’ultimo secondo.

La mente forse è già in vacanza, una sensazione colta dal presidente Erick Thohir in tribuna con un’aria piuttosto imbronciata. Saranno i tanti pensieri rivolti a sbrogliare la situazione societaria, dopo la cena con Moratti e l’enigma del Suning di cui si sono perse le tracce dopo un incoraggiante comunicato. I cinesi avevano annunciato di voler investire nell’Inter ma tempi e modi restano un mistero e forse qualcosa non sta andando per il verso giusto.

Un pomeriggio non indimenticabile a San Siro, anche se il quarto posto è assicurato, restano i dubbi e qualche rimpianto. Segna e si fa male Mauro Icardi: per lui distrazione muscolare ai flessori della coscia destra. Salterà l’ultima partita di campionato al Mapei Stadium contro il Sassuolo. Non ci sarà neppure Perisic, autore del raddoppio, che si fa ammonire da diffidato per aver calciato il pallone a gioco fermo. Vacanze anticipate anche per Handanovic che rimedia un giallo e sarà squalificato.

L’Inter inizia bene con due traversoni rasoterra al 2′ e al 7′, interessanti ma non concretizzati. Poco dopo tenta il tiro Jovetic, murato. Il gol è nell’aria e arriva al 12′: Perisic intercetta palla a metà campo, avanza e serve Icardi che di sinistro batte Pelagotti.

L’attacco dialoga bene ma anche questa volta spreca troppo. Al 15′ azione corale in ripartenza: Brozovic serve Jovetic, passaggio a Perisic e tiro respinto. L’Empoli non demorde, affronta i padroni di casa a viso aperto e complici gli errori di Melo e Kondogbia, spaventa San Siro.

Ci pensa Pucciarelli a riequilibrare il risultato: assist di Maccarone, errore di Juan Jesus e 1-1. Mancini si infuria, il difensore risponde, nasce un battibecco subito ridimensionato dal tecnico in conferenza. Soliti errori di un’Inter poco affidabile in difesa che punta tutto sulle ripartenze.

Ed è proprio da un ribaltamento di fronte che nasce il 2-1 di Perisic. Jovetic tira, Pelagotti respinge e tap-in vincente del croato. Poco prima dello scadere Icardi ha sui piedi la palla del definitivo ko ma calcia altissimo.

Nella ripresa l’Inter non riesce a tenere il ritmo della partita. E’ svogliata, involuta. Il baricentro è basso e i cambi di Mancini, alcuni forzati come Biabiany per Icardi infortunato, non sortiscono effetti. La manovra è lenta. Nessun guizzo.

L’Empoli cresce, va all’arrembaggio nel finale e più volte va vicino al pari: prima con Pucciarelli al 46′ che segna ma in posizione di fuorigioco poi con Costa in pieno recupero ma la palla esce di un soffio.

Ancora una volta l’Inter rischia la beffa nei secondi conclusivi, segnali evidenti che qualcosa andrà cambiato. Mancini deve approfittare della presenza di Thohir per ridisegnare la sua squadra e chiedere con fermezza almeno due giocatori capaci di fare la differenza.

Qualcuno potrebbe andare via: proprio stasera Handanovic apre ad un possibile addio: “Non giocare la Champions peserà come ogni anno, a me pesa tanto. Non so ancora se inciderà sulle mie scelte, nel calcio non si può mai sapere”.

“Se qualcuno vuole andar via lo accontenteremo” risponde Mancini.

Ultima ora

12:58Nuoto: Mondiali, Quadarella in finale

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - Grande prestazione di Katie Ledecky nella seconda giornata dei Mondiali di nuoto in corso di svolgimento a Budapest. La statunitense, oro ieri nei 400 sl, ha chiuso le batterie dei 1500 sl con il tempo di 15'47"54, distanziando di quasi 18" la seconda classificata della sua batteria, la spagnola Mireia Belmonte (16'05"37). Qualificata per la finale l'azzurra Simona Quadarella, quarta con il tempo di 16'07"08. In chiave azzurra da segnalare il passaggio di Matteo Milli, alla sua prima gara internazionale, alle semifinali dei 100 dorso maschili (11/o tempo, 54"17) e di Arianna Castiglioni alle semifinali dei 100 rana (15/o tempo, 1'07"43). Nella stessa gara eliminata Martina Carraro (22/a, 1'08"11). Fuori nei 100 dorso donne Margherita Panziera (20/o tempo, 1'01"03) e nei 200 sl maschili Filippo Megli (28/o, 1'47"94).

12:54Incendio a Messina, piromani tre minorenni

(ANSA) - PALERMO, 24 LUG - Una ragazzina di 14 anni e due coetanei di 13 e 15 anni sono i responsabili dell'incendio che sabato pomeriggio ha bruciato le colline dell'area di Fondo Fucile, a Messina. Avevano ancora nelle tasche gli accendini con cui hanno appiccato il fuoco quando sono stati sorpresi dai poliziotti. Agli agenti uno dei tre ha detto: "Abbiamo fatto una stupidaggine". Nessuno ha saputo dare una spiegazione sui motivi del gesto. Gli agenti delle volanti sono stati allertati da numerose telefonate di cittadini preoccupati per le fiamme che velocemente si stavano propagando. Alcune persone avevano notato i tre ragazzini muoversi su per la collina. I vigili del fuoco, avvertiti dalla sala operativa della Questura, sono riusciti a bloccare l'incendio e a evitare che le fiamme raggiungessero le vicine abitazioni ai piedi della collina. Una vasta porzione di vegetazione è comunque andata distrutta. I tre ragazzini sono stati deferiti all'autorità giudiziaria per i minorenni per incendio boschivo e riaffidati alle famiglie.

12:48Fisco: blitz M5S in Agenzia Entrate Cagliari per sgravi

(ANSA) - CAGLIARI, 24 LUG - Blitz delle parlamentari del Movimento Cinque stelle, Emanuela Corda e Manuela Serra, assieme agli attivisti del punto Civico di Cagliari SOS Equitalia e una piccola rappresentanza del Movimento Artigiani, negli uffici dell'agenzia delle Entrate di Cagliari per chiedere l'applicazione della legge sugli sgravi contributivi nelle cartelle esattoriali (228/12). "Oggi abbiamo dovuto intraprendere questa azione forte, senza preavviso, perché ci sentiamo presi in giro, dopo mesi di rimandi e promesse mai mantenute - spiega la deputata Corda - chiediamo che vengano concessi gli sgravi a diversi contribuenti che ci hanno conferito delega a rappresentarli in questa sede, così come l'agenzia aveva garantito mesi fa, c'è una disposizione del direttore regionale che impone ai dirigenti di questa agenzia di provvedere immediatamente alla cancellazione del debito di queste persone, in ossequio a ciò che dispone la legge. Oggi vogliamo una risposta chiara e semplice".

12:46Mdp: Rossi, Pisapia chiarisca su sentirsi a casa con il Pd

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - "Sarebbe utile qualche chiarimento": è quanto manda a dire a Giuliano Pisapia il governatore della Toscana Enrico Rossi (Mdp), attraverso un post-lettera su facebook. "Caro compagno Giuliano Pisapia, molti compagni - scrive Rossi - mi fanno presente che la tua affermazione che ti senti a casa alla festa del Pd è un po' contraddittoria con la scelta di costruire una forza alternativa al Pd e con la scelta dolorosissima compiuta da molti tuoi sostenitori di abbandonare il Pd per costruire una casa nuova".

12:37‘Ladro per amore’, 25enne patteggia condanna a quattro mesi

(ANSA) - TORINO, 24 LUG - Un "ladro per amore", come ha risposto al giudice Immacolata Iadeluca, A.H., 25 anni, nato da una famiglia marocchina naturalizzata italiana, ha detto di avere rubato perché voleva pagare il biglietto aereo alla fidanzata con cui andare in vacanza: "Io ho il mio ma nessuno la aiuta a comprarne uno". Il giovane (che ha anche detto di avere due 'diplomi professionali' ma di essere in attesa di occupazione) è comparso oggi in tribunale a Torino dopo essere stato arrestato: aveva sfondato il vetro di un'auto parcheggiata in zona Porta Palazzo e si era impadronito di un navigatore satellitare e di un paio di occhiali. Il proprietario è stato risarcito con 250 euro direttamente in aula dal padre del venticinquenne, il quale, con l'assistenza dell'avvocato Roberto Mordà, ha patteggiato quattro mesi ed è stato scarcerato.(ANSA).

12:34Cade da tre metri da palco a Montignoso, morta attrice

(ANSA) - PISA, 24 LUG - (ANSA) - E' morta all'ospedale Cisanello di Pisa, dove era stata ricoverata, l'attrice di 56 anni, del Gruppo Folkloristico di Montignoso, che sabato sera è caduta dal palco, da un'altezza di circa tre metri, subendo un trauma toracico. Lorena Baldi stava recitando, sul palcoscenico allestito in piazza Paolini, nella commedia dialettale 'Amore alla Piazza'. L'attrice è stata soccorsa immediatamente e lo spettacolo è stato interrotto. Il 118 l'ha portata prima all'ospedale Noa di Marina di Massa, poi è stata trasferita con l'elisoccorso Pegaso all'ospedale Cisanello di Pisa. Sarà eseguita l'autopsia, mentre è stato posto sotto sequestro il palco sui cui si esibiva.

12:31Migranti: non si fermano sbarchi nel Sulcis

(ANSA) - CARBONIA, 24 LUG - Non si fermano gli sbarchi di migranti in Sardegna. Ieri sera nel Sulcis sono arrivati altri 10 algerini. Un barchino con a bordo tre persone è stato intercettato dalla Guardia costiera di Sant'Antioco. Gli algerini sono stati trasferiti in porto e affidati alle forze dell'ordine. Alcune ore dopo sulla spiaggia di Is Arenas bianca, nella zona di Teulada vicino al poligono militare, i carabinieri hanno rintracciato altri sette algerini appena sbarcati. I migranti, identificati e visitati, sono stati trasferiti nei centri di accoglienza. (ANSA).

Archivio Ultima ora