Giappone: Kumamoto, 5.000 sfollati a 3 settimane dal sisma

(ANSA) – TOKYO, 08 MAG – A 3 settimane dal terremoto che ha colpito la prefettura di Kumamoto, nel sud est del Giappone, e in concomitanza con la riapertura delle scuole, le autorità hanno deciso di unificare i 161 nuclei di ricovero che ospitavano gli oltre 5.000 sfollati su un totale di 18 centri di accoglienza. La decisione delle autorità giunge al termine del periodo di festività della ‘Golden Week’, visto che molti dei centri di ritrovo erano predisposti all’interno di istituti scolastici sparsi sul territorio. I nuovi e più grandi punti di alloggio allestiti all’interno di centri sportivi ospiteranno fino a 200 evacuati e saranno gestiti con il supporto di volontari appartenenti ad organizzazioni umanitarie, il cui picco ha toccato le 700 unità nella città di Mahiki, all’indomani del disastro. Nel frattempo l’Agenzia meteorologica non ha abbassato il livello di guardia sui pericoli di frane e smottamenti che potrebbero essere causati dalle piogge previste a partire da domenica sera.

Condividi: