Platini, prendo atto decisione Tas ma è ingiustizia

(ANSA) – ROMA, 9 MAG – ”Prendo atto della decisione del Tas ma la vivo come una profonda ingiustizia”: così Michel Platini commenta la riduzione della squalifica da sei a 4 anni. ”Questa decisione mi obbliga alla sospensione per tutta la durata della squalifica. Mi sono dimesso da presidente dell’Uefa – conclude – La vita mi ha sempre riservato belle sorprese, sono pronto a viverle”.

Condividi: