A Bari venditori abusivi in rivolta

(ANSA) – BARI, 9 MAG – Circa cento venditori abusivi di cibi e bevande hanno reagito con una vera e propria rivolta all’intervento della polizia municipale di Bari che da questa mattina ha sottoposto a controlli e sequestrato alimenti, bevande e attrezzature che erano stati collocati illegalmente sul lungomare di Bari, che è il centro in questi giorni dei festeggiamenti per il Santo Patrono San Nicola. I vigili urbani hanno sequestrato 15 frigoriferi e 4 fornaci che vengono utilizzati per arrostire la carne all’aperto, ma quando le attrezzature sono state caricate sui mezzi dell’Amiu gli abusivi hanno minacciato gli autisti salendo sugli automezzi e impadronendosi delle chiavi. Nell’area sono confluiti, oltre alla polizia municipale, anche polizia e carabinieri. Gli ambulanti si sono allora spostati in gruppo in una zona più a sud del lungomare dove, in una piazzola, è allestito il villaggio del gusto dove vengono venduti prodotti tipici locali e hanno tentato di impedire ai commercianti autorizzati di aprire la loro attività.

Condividi: