Fundación B.O.D. entregó kits “Bebé Prematuro” en Maternidad Concepción Palacios

Pubblicato il 09 maggio 2016 da redazione

bod

La Fundación B.O.D. donó 126 kits para atender a bebés prematuros que son atendidos a diario en la capitalina Maternidad Concepción Palacios. Se trata de la primera entrega de un total de 1.468 kits previstos para este año.

“B.O.D. quiere apoyar a la Maternidad Concepción Palacios en todo lo que necesite de ahora en adelante”, se comprometió Víctor Vargas Irausquín, Presidente de Fundación B.O.D., acompañado de la Presidenta Ejecutiva de Fundación B.O.D., María Beatriz Hernández de Vargas, y los directivos de la institución Fernando Chumaceiro y Milagro González.

“Tener un bebé prematuro es una gran experiencia porque descubres que, más allá de la tecnología y los cuidados médicos, el factor fundamental para que un niño crezca sano es el amor y el calor que recibe. Por eso, decidimos promover en la Maternidad Concepción Palacios el método Madre Canguro, un procedimiento avalado por la UNICEF y la Organización Mundial de la Salud”, señaló María Beatriz Hernández de Vargas durante el acto de entrega de los kits.

El kit “Bebé Prematuro” está compuesto por fajas especiales para cargar a los bebés, así como ropa a la medida para facilitar que los recién nacidos tengan contacto con las personas que los cargan.

La Presidenta Ejecutiva de la Fundación B.O.D. explicó que el método Madre Canguro consiste en colocar al bebé piel a piel, en el pecho de su mamá o de la persona que lo cuida, preferiblemente desde su nacimiento. De esta manera se promueve la lactancia materna y la salida temprana del hospital.

“Estoy muy agradecida por la labor que hacen con las madres de niños prematuros. Fuimos ‘padres canguros’ y dedicamos esta donación a nuestra hija y a los miles de niños prematuros que luchan por sus vidas en todo el mundo”, añadió.

A su vez, el Presidente de la Fundación B.O.D., Víctor Vargas Irausquín, comentó que “como padres vimos los resultados de este método y nos satisface poder no sólo promoverlo, sino brindar a este grupo de madres la posibilidad de ponerlo en práctica”.

Subrayó el interés del banco en apoyar a la Maternidad Concepción Palacios en todos sus proyectos. “Todos los seres humanos debemos estar comprometidos con ayudar a los demás. Damos gracias a Dios por darnos la oportunidad de ayudar, sobre todo en este país que tanto lo necesita. Vamos a unir la capacidad de la maternidad con nuestros recursos para lograr grandes avances que beneficien a muchas madres y a sus hijos”, enfatizó.

José Luis Odremán, director de la Maternidad Concepción Palacios, reconoció que el aporte de la empresa privada es fundamental en este momento. “Cada mes tenemos un 20% de nacimientos prematuros y este programa será de gran ayuda para las madres y los niños. Se siente muy bien saber que hay instituciones como el B.O.D. que está remando con nosotros hacia el mismo rumbo”.

Un método en expansión

El método Madre Canguro, creado en Colombia por el médico Edgar Ruiz Sanabria en 1979, es eficaz para salvar las vidas de los bebés prematuros y cuenta con el aval de Unicef (Fondo de las Naciones Unidad para la Infancia).

La pediatra francesa Nathalie Charpak, junto con un equipo interdisciplinario, se encarga de promover la aplicación de este método natural en todo el mundo. Países como Suecia, Estados Unidos, Holanda e Italia ya han implementado de manera eficiente, y con un éxito notable, el Programa Madre Canguro.

La Fundación B.O.D. apoya e impulsa causas educativas, culturales, económicas y en materia de salud, entre muchas otras, en alianza con organizaciones públicas y privadas.

B.O.D.

B.O.D Banco Universal, C.A. comenzó sus operaciones en octubre de 1956 con el nombre de Banco Occidental de Descuento con el propósito de impulsar los sectores comercial, industrial, agropecuario y petrolero en la zona occidental del país. En la actualidad, luego de un proceso de adquisiciones y fusiones, es una institución financiera de carácter nacional, ubicándose en cuarto lugar de la banca privada en Venezuela.

En sus 332 centros de negocios a nivel nacional y con el apoyo de la familia B.O.D. conformada por más de 7 mil trabajadores, se cumple a diario Su Misión: ofrecer servicios y productos financieros con el mayor valor agregado para sus clientes y Su Visión: ser líder del sistema financiero nacional gracias a su rentabilidad, participación y calidad de servicio.

Ultima ora

20:43Gentiloni, M5S non ci deve spaventare, non ha i numeri

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Non sono affatto spaventato. Penso che il rispetto agli elettori M5S sia dovuto. Ma penso che la possibilità che il movimento arrivi a guidare il governo non ci sia. E' una forza che se anche avesse risultati significativi che gli vengono attribuiti da sondaggi non so quanto generosi, non avrebbe i numeri per governare. Rispetto assoluto per l' elettorato del M5S. Ma fuori dall'Italia nessuno mi ha mai mostrato preoccupazione per la possibilità, a cui nessuno crede, che il movimento possa arrivare al governo". Lo dichiara in un'intervista a "Il Foglio" in edicola domani il premier Paolo Gentiloni.

20:41Ferito a colpi di pistola custode cimitero Vibo Valentia

(ANSA) - VIBO VALENTIA, 21 GEN - Il custode del cimitero di Vibo Valentia, Alessandro Sicari, di 48 anni, è stato ferito ad un braccio e ad una gamba da due colpi di pistola. Il fatto è accaduto nel pomeriggio, mentre il custode stava chiudendo il cancello. Ai carabinieri, che hanno subito avviato le indagini, l'uomo ha detto che mentre era intento a chiudere, ha sentito due colpi d'arma da fuoco e si è subito reso conto di essere stato raggiunto al braccio ed alla gamba, subito soccorso, l'uomo è stato portato dalla polizia municipale nell'ospedale di Vibo Valentia dove si trova ricoverato. I medici lo hanno giudicato guaribile in una decina di giorni. Al momento dell'agguato, nella zona del cimitero, oltre al buio, era calata una fitta nebbia e non sono presenti telecamere.

20:40Siria: Assad condanna l’offensiva militare turca

(ANSA) - DAMASCO, 21 GEN - Il presidente siriano Bashar al Assad ha condannato la "brutale aggressione" della Turchia contro l'enclave curda in Siria di Afrin, sostenendo che l'azione militare è parte del sostegno di Ankara ai "terroristi" dello Stato Islamico.

20:22Calcio: Spagna, Real prova a scacciare la crisi con 7 gol

(ANSA) - MADRID, 21 GEN - Il Real Madrid ritrova la vittoria e ne segna sette in una volta sola al Deportivo La Coruna, mentre i giornali spagnoli di oggi scrivono che il presidente Florentino Perez ha detto chiaro e tondo a Cristiano Ronaldo che non ci sono i soldi per aumentargli l'ingaggio che attualmente è di 21 milioni di euro all'anno. Il successo per 7-1 delle 'merengue' al Bernabeu arriva dopo un periodo da incubo dopo due Ko consecutivi in casa e un solo punto raccolto nelle ultime tre partite. La squadra di Zidane (che, a sorpresa, nella formazione iniziale schiera Mayoral centravanti, con Benzema in panchina) parte male, perché va in vantaggio il Deportivo, ma poi spazzia via la squadra galiziana grazie alle doppiette di Nacho, Bale e Cristiano Ronaldo e alla rete di Modric. Questi tre punti consentono al Real di tornare in zona Champions e di ridurre la distanza dal secondo e terzo posto dopo il pari di ieri dell'Atletico Madrid e il ko del Valencia, ora distanti rispettivamente 8 e 5 punti.

20:20Calcio: Bologna, Donadoni “fascia a Verdi? Idea di Mirante”

(ANSA) - BOLOGNA, 21 GEN - Roberto Donadoni si gode il ritorno dei tre punti e continua a coccolarsi Verdi a cui oggi ha affidato la fascia di capitano. "Il capitano Mirante ha avuto questa idea - ha detto Donadoni - che ho avallato subito, insieme con la squadra. Cio' dimostra che rapporto professionale c'è, il clima di affetto e stima. Verdi ha risposto benissimo. E' stata una giornata importante e va dato merito a tutta la squadra". "Quello di oggi è stato un buon risultato che ci fa guardare alla prossima settimana con un po' più di serenità. Ma non era tutto da buttare prima - ha detto il mister riferendosi alla striscia di una sola vittoria in cinque partite - non tutto è stato risolto ora". Quanto alla fascia in futuro Donadoni non chiude a un passaggio definitivo: "Non mettiamo il carro davanti ai buoi. Comunque non sarà mai una decisione unilaterale. Ora l'importante per Simone è mettersi alle spalle questo periodo e non parlarne più: gli ho detto, chiudi il telefono".

20:16Calcio: Pecchia “sconfitta pesante”

(ANSA) - VERONA, 21 GEN - Fabio Pecchia arriva in sala stampa un'ora dopo la fine della gara. Lo 0-3 incassato ad opera del Crotone è duro da digerire per il tecnico del Verona. "Una sconfitta pesante, una brutta gara - ammette -. Molto è dipeso dalla rete iniziale, abbiamo perso gli equilibri anche se nella prima frazione ci ha detto male, il palo, l'occasione di Romulo. Nella ripresa ci siamo disuniti e abbiamo perso completamente la serenità. Dispiace perché nelle ultime prestazioni la squadra aveva tenuto discretamente il campo". Pecchia non si sbilancia sul suo destino di allenatore in terra veronese. "Il futuro? Sono un professionista, continuo a fare il mio lavoro e mi sento sempre in discussione - taglia corto - Io continuo a credere alla squadra e nel gruppo".

20:15Calcio: De Zerbi “brutta giornata Benevento, passi indietro”

(ANSA) - BOLOGNA, 21 GEN - "Una giornata brutta, abbiamo fatto dei passi indietro rispetto a prima della sosta". E' amaro il commento di Roberto De Zerbi alla netta sconfitta del Benevento a Bologna. Ma l'allenatore dei campani non si dà per vinto e rilancia perché "non è che dopo la Samp avessi detto che la situazione era semplice. La situazione è disperata. Ma finché possiamo vincere partite non vedo perché non dobbiamo sperare". Quanto al risultato, che non sembrerebbe lasciare spazio ad alibi, De Zerbi lo ritiene frutto di pochi episodi. Con esiti diversi. "Le palle inattive determinano spesso le partite - ha detto - Siamo partiti bene. Abbiamo avuto un'occasione vera poi loro hanno segnato su palla inattiva e noi invece sempre su palla inattiva non abbiamo trovato il pari. Altrimenti parleremmo di un'altra partita. L'uno e poi il due a zero su calcio piazzato l'hanno cambiata. Un palo no".

Archivio Ultima ora