Terrorismo: 3 fermi a Bari, progettavano attentati

(ANSA) – BARI, 10 MAG – Un decreto di fermo nei confronti di tre cittadini di nazionalità afghana accusati di terrorismo internazionale é stato eseguito a Bari da Carabinieri del Nucleo Investigativo e del Ros. Secondo le indagini coordinate dalla Dda di Bari, i fermati progettavano attentati in Italia e in Inghilterra. Altre due persone sono indagate per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Secondo le indagini della Dda di Bari, i fermati farebbero parte di una associazione per delinquere con “finalità di terrorismo internazionale, in Italia e all’estero, realizzando anche in Italia (oltre che in Francia, in Belgio) un’associazione criminale” di sostegno all’Isis. I fermati avevano nei cellulari foto e video dei possibili obiettivi: dal Colosseo a Roma ad un albergo di lusso a Londra, dall’Ipercoop di Santa Caterina a Bari,all’aeroporto di Bari Palese. Un fermato,Hakim Nasiri, è stato fotografato insieme al sindaco di Bari, Antonio Decaro, durante la Marcia degli Scalzi del 10 settembre 2015 a sostegno degli immigrati.

Condividi: