L’Ue verso approvazione della flessibilità, ma pesa il debito elevato

Pubblicato il 10 maggio 2016 da redazione

A general view shows members of the European Parliament voting during a plenary session in the European Parliament in Strasbourg, France, 12 April 2016. EPA/PATRICK SEEGER

A general view shows members of the European Parliament voting during a plenary session in the European Parliament in Strasbourg, France, 12 April 2016. EPA/PATRICK SEEGER

BRUXELLES. – Non dovrebbero esserci più ostacoli alla richiesta italiana di flessibilità sui conti pubblici 2016: la Commissione europea si prepara a dare il via libera il 18 maggio, quando presenterà anche le raccomandazioni specifiche per Paese. Ma la concessione di ulteriori margini di bilancio, oltre a quelli concessi nel 2015, non mettono l’Italia al riparo da un’azione sul debito, che ha raggiunto il suo picco nel 2015 e non è sceso nel 2016, come hanno confermato le recenti previsioni economiche.

Eurostat, il 21 aprile, aveva anche certificato che nel 2015 l’Italia ha violato la ‘regola del debito’, uno dei paletti della nuova governance che può far scattare una procedura con eventuali sanzioni. Il collegio dei commissari, riunito a Strasburgo, ha tenuto un primo dibattito ‘di orientamento’ sul rispetto del Patto di stabilità, in vista della pubblicazione delle raccomandazioni e del giudizio definitivo sulle leggi di stabilità, tra cui quella italiana.

Il confronto – riferiscono fonti europee – avrebbe quindi confermato che la Commissione è orientata a riconoscere tutta la flessibilità aggiuntiva chiesta dall’Italia per riforme (0,1%), investimenti (0,3%) e migranti (0,2%), ma resta lo scoglio del debito pubblico, che doveva cominciare a ridursi già nel 2015 e che invece resta a 132,7% anche nel 2016.

Nel corso del dibattito sarebbe emerso apprezzamento per il percorso delle riforme in Italia, mentre i dati del debito non rispettano gli obiettivi. Anche se ulteriori valutazioni sono ancora in corso. Il problema principale è che l’Italia, nel 2015, è in conclamata violazione della regola che ne impone la riduzione, perché non ha effettuato lo sforzo strutturale raccomandato dalla Ue.

Nemmeno la flessibilità ulteriore migliora la situazione, perché i margini si applicano al 2016. La violazione della regola obbliga Bruxelles a preparare un rapporto sul debito, chiamato ‘126.3’, che ne valuterà la sostenibilità o meno. Anch’esso dovrebbe arrivare il 18 maggio.

Altre fonti di Bruxelles osservano che il “negoziato strategico è ancora aperto” sebbene si possano per ora escludere “sorprese” come l’apertura di procedure per debito eccessivo. La trattativa, a quanto si è appreso, si sta svolgendo in maniera serrata ma senza una particolare conflittualità, sebbene le osservazioni critiche non manchino e potrebbero spingere i commissari che vigilano sull’andamento dei conti pubblici a inviare Roma una nuova lettera ‘ad hoc’ sull’esempio di quanto già avvenuto lo scorso marzo, quando Moscovici e Dombrovskis avvertirono Roma sulla violazione della regola del debito, chiedendo di prendere rimedi nel programma di stabilità.

Particolarmente difficile sarebbe invece la posizione della Spagna, largamente fuori dagli obiettivi per il deficit e nelle condizioni per far scattare una richiesta di sanzioni. Un’eventualità che viene vista con estrema attenzione e cautela poichè – secondo la valutazione di alcuni dei commissari – potrebbe influenzare la campagna elettorale in vista del voto del 26 giugno.

Ultima ora

04:28Bus ungherese si incendia in A4, 4 morti e alcuni feriti

VENEZIA - Sarebbero 4, secondo le prime informazioni, le persone decedute nell'incidente avvenuto poco prima di mezzanotte lungo la A4, a Verona est che ha coinvolto un autobus di nazionalità ungherese, pare con a bordo diversi ragazzi tra i 14 e i 18 anni. Ci sarebbero anche alcuni feriti. Secondo una prima ricostruzione, l'autobus ha preso fuoco dopo essere finito contro un pilone dell'autostrada. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale e i vigili del fuoco. Al momento il tratto autostradale é stato chiuso in direzione Venezia con uscita obbligatoria a Verona Sud.

02:19Trump e Melania entrano alla Casa Bianca

(ANSA) - NEW YORK, 21 GEN - Donald Trump e Melania entrano alla Casa Bianca con tutta la famiglia Trump al completo. La coppia uscirà a breve per partecipare ai balli in loro onore.

02:17Trump: polizia, 217 arresti in scontri a Washington

(ANSA) - WASHINGTON, 21 GEN - Sono 217 gli arresti effettuati a Washington durante le proteste nel corso dell'Inauguration Day. Lo ha reso noto la Polizia della capitale americana, riferendo inoltre che sei poliziotti sono rimasti feriti in maniera lieve negli scontri con i manifestanti.

01:00Calcio: rientro Balotelli non basta, Nizza fa 1-1 con Bastia

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Il ritorno di Mario Balotelli, al rientro dopo aver scontato due giornate di squalifica, non è bastato al Nizza per vincere sul campo dei 'rivali storici' del Bastia nell'anticipo di oggi della Ligue 1. Al vantaggio della squadra della Corsica con Oniangué ha risposto per il Nizza il difensore Souquet. Così adesso per il Nizza sono trascorsi 32 giorni dall'ultima vittoria, quella del 18 dicembre in casa per 2-1 contro il Digione, con doppietta di Balotelli (oggi poco assistito dai compagni). Da quel giorno la squadra rossonera ha ottenuto tre pareggi in campionato e una sconfitta in Coppa di Francia. E ora il Nizza, che è in vetta con 46 punti con + 1 sul Monaco, rischia di perdere il primato ed essere staccato dalla squadra del Principato, in campo domenica contro il Lorient penultimo.

00:42Rugby: 6 Nazioni, lunedì 23 allenamento azzurri è aperto

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - La nazionale italiana di rugby apre subito le porte al proprio pubblico in vista dell'esordio nel 6 Nazioni 2017 fissato per domenica 5 febbraio all'Olimpico di Roma contro il Galles. Parisse e compagni si raduneranno al Centro di Preparazione Olimpica "Giulio Onesti" di Roma nella serata di domenica 22 gennaio, per una tre giorni di raduno in vista delle prime due gare del torneo (l'11 febbraio, sempre a Roma, è in calendario il secondo turno contro l'Irlanda). Lunedì 23 alle ore 14.30 svolgeranno sul prato dell'Onesti la prima sessione di allenamento, interamente aperta ai sostenitori azzurri. Per i tifosi ci sarà la possibilità di incontrare i giocatori, dopo il lavoro sul campo, per foto e autografi di rito.

00:24Atletica: Tamberi ha problemi, venerdì 27 consulto medico

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Su richiesta di Gianmarco Tamberi e del padre allenatore Marco, il medico della Fidal Andrea Billi ha disposto un consulto per definire la natura dei problemi alla caviglia di stacco (operata nel luglio scorso) ancora avvertiti dall'azzurro. Il consulto si terrà venerdì 27 gennaio a Roma, presso l'Istituto di Medicina dello sport, alla presenza degli specialisti in chirurgia artroscopica della caviglia Francesco Allegra, Francesco Lioi, e Raul Zini, oltre che del Direttore dell'Istituto, prof. Antonio Spataro. Tamberi, che ha affrontato un primo periodo di preparazione in Sudafrica, a Stellebosch, a cavallo dei mesi di dicembre e gennaio, è rientrato in Italia da una settimana. L'obiettivo del campione del mondo indoor dell'alto, grande assente dell'Olimpiade di Rio de Janeiro a causa dell'infortunio patito al meeting Diamond League di Montecarlo del 15 luglio scorso, è quello di rientrare alle gare nel corso della stagione estiva. "Ma potrei tornare di nuovo in sala operatoria", commentato l'azzurro.

00:21Calcio: Coppa Africa, Marocco-Togo 3-1

(ANSA) - LIBREVILLE, 20 GEN - Il Marocco ha battuto il Togo per 3-1 in una partita del gruppo C della Coppa d'Africa. Togolesi in vantaggio al 5' pt con Dossevi, poi le reti dei marocchini di capitan Benatia con Bouhaddouz (15' pt) Saiss (21' pt) ed En Nesyri (27' st). Quest'ultimo era entrato al 15' st al posto del napoletano El Kaddouri. Questa del Marocco è una vittoria molto importante, visto che riapre il discorso qualificazione: ora la nazionale del ct Renard se la giocherà contro la Costa d'Avorio. Il Togo, invece, è praticamente fuori dal torneo continentale.

Archivio Ultima ora