Mo: Trump, ‘presto visiterò Israele’, promette aiuti

(ANSA) – TEL AVIV, 11 MAG – In una intervista rilasciata a Israel ha-Yom, un giornale molto vicino al premier Benyamin Netanyahu, il presunto candidato repubblicano alle presidenziali Donald Trump si é impegnato a sostenere decisamente Israele e ha anticipato che ”presto” vi giungera’ in visita. ”Le minacce su Israele – ha affermato – sono piu’ elevate che mai a causa del comportamento di Obama verso l’Iran e per l’accordo sul nucleare. Il popolo in Israele soffre molto a causa di Obama”. ”Il mio sostegno ad Israele – ha aggiunto – e’ fermo e molto stabile. Noi difenderemo Israele, che ricevera’ i nostri aiuti”. Alla domanda del giornale se il nome scelto per il nipote neonato di Trump, Theodore, sia un implicito omaggio all’ideologo sionista Teodoro Herzl, si e’ limitato ad osservare che si e’ trattato di una libera scelta dei genitori. La figlia di Trump e’ convertita all’ebraismo, ed é praticante.

Condividi: