Giovane scomparso, il Papa scrive ai genitori

(ANSA) – SASSARI, 11 MAG -“Papa Francesco è venuto a conoscenza della scomparsa del vostro caro figlio Stefano e vuole esprimervi tutta la sua sincera vicinanza in questo momento di profonda tristezza e dolore”. È l’incipit della lettera che il Papa ha fatto recapitare a Marco e Carmela Masala, genitori di Stefano il 28enne di Nule (Sassari) scomparso il 7 maggio 2015, di cui non si sono più avute notizie. Una sorpresa inattesa e gradita quella del Pontefice che ha scelto come emissari il vescovo di Ozieri Corrado Melis e l’ex vescovo di Ales Giovanni Dettori, concittadino della famiglia Masala. La sua scomparsa sarebbe legata all’omicidio di Gianluca Monni, il ragazzo di Orune (Nuoro) freddato l’8 maggio 2015 mentre andava a scuola. La missiva di Bergoglio è stata letta a tutti i fedeli durante la messa. “Il Santo Padre comprende la vostra angoscia di genitori che continuano a nutrire nel profondo del cuore la speranza di poter riabbracciare il proprio figlio, anche se le possibilità di riaverlo sembrano sempre più flebili”.

Condividi: