Afghano non risponde a gip Bari

(ANSA) – BARI, 12 MAG – Si è avvalso della facoltà di non rispondere il 23enne afghano Hakim Nasiri, accusato dalla Dda di Bari di terrorismo internazionale. Nasiri è stato fermato due giorni fa dai carabinieri ed è attualmente detenuto nel carcere di Bari. Questa mattina, dinanzi al gip del Tribunale di Bari Francesco Agnino, ha deciso di non rispondere alle domande. È difeso dall’avvocato Adriano Pallesca il quale, a margine della udienza di convalida del fermo, ha detto di essersi opposto alla conferma della misura, chiedendo la revoca della carcerazione. “Nei prossimi giorni chiederemo di rendere interrogatorio” ha aggiunto. “Il mio assistito è del tutto estraneo alla vicenda e vuole chiarire ogni cosa”. Incensurato e per la prima volta in cella, Nasiri – stando a quanto riferito – si sente spaesato e in difficoltà. Ha pianto molto e confida di chiarire l’accaduto nei prossimi giorni. Lo conosco da tempo – conclude Pallesca – e posso dire che non ha assolutamente un profilo compatibile con i fatti emersi”.

Condividi: